Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Interventi radiofonici in serie per il premier

Berlusconi si schiera con la Moratti a Milano e con gli abusivi a Napoli

"La sinistra? Vuole aumentare le tasse"

Berlusconi si schiera con la Moratti a Milano e con gli abusivi a Napoli
12/05/2011, 16:05

ROMA - Oggi è stata la giornata degli interventi radiofonici, per SIlvio Berlusconi, con le sue interviste rilasciate a varie emittanti.
Innanzitutto al Gr1, dove, in una intervista che andrà in onda questa sera alle 19, il premier è tornato a dire quello che farà la sinistra: più spese e più tasse, reintroduzione dell'Ici sulla prima casa, aumento dell'imposta dei redditi e la patrimoniale sui beni. Poi ha aggiunto: "Garantisco che fin quando la nostra parte politica avrà responsabilità di governo non ci sarà nessuna imposta patrimoniale (infatti nel federalismo fiscale è prevista la IMU, che è una imposta patrimoniale, ndr)". Sempre secondo il premier, la sinistra intende "spalancare le frontiere e dare la cittadinanza agli stranieri che così, spera, possono votare per la sinistra stessa e ribaltare così gli equilibri e cambiare la bilancia che vede dal 1946 la vittoria dei moderati e del centrodestra". Naturalmente sarebbe interessante sapere chi gliel'ha riferite queste cose, dato che nemmeno Vendola ha mai fatto proposte del genere. Poi ha aggiunto: "C'è una differenza antropologica tra noi e i personaggi della sinistra: noi amiamo fare il bene, godiamo facendo il bene, loro al contrario godono facendo il male. Abbiamo una sinistra che ha portato nella vita politica un clima da guerra civile più conosco questi personaggi e più aumenta la paura nei loro confronti".
Poi si è fatto intervistare da Radio Kiss Kiss Napoli, dove ha affrontato nello specifico la questione del capoluogo campano, a cominciare dai rifiuti: "Due mesi dopo le elezioni del 2008 facemmo un intervento straordinario di due mesi e riuscimmo a mettere fine alla tragedia che aveva rovinato l'immagine di Napoli in tutto il mondo. Lasciammo nelle mani dell'amministrazione comunale ciò che doveva essere fatto per risolvere il problema ma il Comune non ha fatto nulla e siamo dovuti intervenire di nuovo. Per risolvere il problema vanno fatti i termovalorizzatori, i tempi degli appalti sono stati rispettati dalla Regione e ora la sfida della nuova Giunta targata Lettieri sarà quella di far funzionare le discariche e la raccolta differenziata". Poi ha aggiunto che al prossimo Consiglio dei Ministri verrà varato un provvedimento per sospendere gli abbattimenti delle case costruite illegalmente, almeno fino a fine anno. Questa promessa è stata subito smentita da una dichiarazione di Roberto Calderoli, che ha specificato che non ci sarà nessuno sconto al Sud, senza che prima se ne sia parlato con la Lega Nord.
Berlusconi ha parlato poi con Radio Radio, dove ha garantito sul risultato elettorale: "Queste elezioni sono da vincere da parte nostra per portare il buon governo nei comuni e nelle province governate male dalla sinistra ma anche per confermare e sostenere il nostro governo nazionale". 
 Poi il premier ha parlato anche delle false accuse che il sindaco uscente di Milano Letizia Moratti ha riversato contro il suo avversario Giuliano Pisapia: "E' giusto che la Moratti tiri fuori le unghie. Pisapia ha un passato estremista. Mi sembra paradossale che ci sia qualcuno che voglia ancora rifondare l'ideologia piu criminale e disumana della storia dell'uomo che è il comunismo. Non vedo come la sinistra possa scandalizzarsi perché la Moratti ha ricordato una condanna di primo grado per il proprio candidato. Quindi ci sta un ricordo di questo genere da parte della nostra candidata, in una campagna elettorale che la sinistra ha segnato con i suoi attacchi e le sue violenze verbali facendone quasi una campagna da guerra civile. Ogni tanto è giusto che anche Letizia tiri fuori le unghie. In campagna elettorale si possono capire tanti comportamenti che non saranno poi quelli di quando si dovrà governare insieme".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©