Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Grazie a Napolitano, la campagna acquisti prosegue

Berlusconi sicuro della fiducia: Moffa e Siliquini diranno sì


Berlusconi sicuro della fiducia: Moffa e Siliquini diranno sì
13/12/2010, 15:12

ROMA - Secondo gli ultimi rumors, ormai il Presidente del Consiglio SIlvio Berlusconi ce l'ha fatta. Non è servita a nulla la riunione tenuta oggi da Gianfranco Fini con i deputati di Fli. Appare certo che non solo Silvano Moffa voterà a favore della fiducia, ma anche Maria Rosaria Siliquini farà lo stesso. In questa maniera due voti che sembravano certi per la sfiducia andranno a favore della fiducia, invece. A questi vanno uniti i voti dei due deputati di Idv (Domenico Scilipoti e Antonio Razzi) che hanno cambiato partito, le astensioni dei due deputati della Sudtiroler VolksPartei e le probabili astensioni forzate di tre deputate (due di Fli e una del Pd) che in questi giorni dovranno partorire. A questo punto, anche se Paolo Guzzanti o Calearo dovessero votare per la fiducia, comunque non basterebbero ad evitare che la mozione di sfiducia venga respinta.
La campagna acquisti del Pdl è andata bene, grazie anche all'aiuto del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ha convinto Gianfranco Fini a posticipare la discussione della mozione di sfiducia di quasi un mese. Una interferenza politica di tale entità da non trovare precedenti, neanche nel tanto vituperato (da Berlusconi) settennio di Oscar Luigi Scalfaro. E quindi adesso di può facilmente prevedere quali i prossimi possibili scenari: richiesta di nuove elezioni immediate oppure il governo cerca di vivacchiare, mentre tutti i mass media andranno all'attacco di Fini per costringerlo a dimettersi da Presidente della Camera. E in questo senso già molti senatori del Pdl e della Lega oggi si sono mossi, nelle dichiarazioni, ad accusare Fini di essersi svestito dei panni di Presidente della Camera e di avere indossato quelli di capo partito.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©