Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Le due votazioni su lodo Alfano e su Lunardi un buon segnale

Berlusconi sicuro: "I finiani voteranno per me"


Berlusconi sicuro: 'I finiani voteranno per me'
21/10/2010, 09:10

ROMA - SI mostra sicuro il Presidente del Consiglio SIlvio Berlusconi: fino al gennaio 2011 non ci saranno problemi con i finiani. A tranquillizzarlo, il comportamento di Fli che martedì hanno detto di no all'autorizzazione a procedere nei confronti dell'ex Ministro Pietro Lunardi e hanno appoggiato gli emendamenti del Pdl al cosiddetto "lodo Alfano costituzionale". Ed evidentemente sono piaciute anche le risposte di Filippo Rossi, direttore di fareFuturo, che hanno appoggiato o comunque giustificato, le scelte fatte in Parlamento.
In realtà sembra che Fini abbia deciso di agire così per avere il tempo di consolidare il partito a livello locale. E anche per cercare di "attirare" altri scontenti del Pdl nelle proprie file. Rumors di corridoio parlano di una decina di deputati del Pdl indecisi, ma il numero appare esagerato: il Presidente della Camera non potrà mai garantire loro quelle poltrone che invece il premier ha la possibilità di dare.
Intanto Denis Verdini continua a preparare i "team della libertà": circa 250 mila persone per un continuo porta a porta propagandistico fino alle elezioni. I nomi sarebbero selezionati tra volontari, aderenti ai vari progetti legati ai partiti di Berlusconi (i Circoli della Libertà della Brambilla, per esempio) e coloro che almeno una volta sono andati a firmare presso i gazebo del premier. I tempi prima dell'inizio sono più lunghi, si parla almeno di gennaio, prima del via in grande stile.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©