Politica / Parlamento

Commenta Stampa

BERLUSCONI: SINISTRA ALLARMISTA, PER LE SCUOLE NESSUN TAGLIO


BERLUSCONI: SINISTRA ALLARMISTA, PER LE SCUOLE NESSUN TAGLIO
22/10/2008, 12:10

Di fronte alle proteste, che continuano in tutte le città italiane, degli studenti contro il decreto Gelmini, interviene il Presidente del Consiglio SIlvio Berlusconi. Convocata una conferenza stampa insieme al Ministro alla Pubblica Istruzione Maria Stella Gelmini, Berlusconi ha detto che non ci sarà alcun taglio di risorse o di personale nella scuola pubblica, e che le voci diffuse in proposito sono solo le falsità propagandistiche della sinistra. A proposito poi della mozione voluta dalla Lega Nord ed approvata dal governo, di creare classi riservate agli extracomunitari, ha affermato che non c'è razzismo, in questa decisione, ma solo buonsenso. Per poi aggiungere: "Non permetterò occupazioni delle scuole. Oggi convocherà il Ministro degli Interni per fare il punto della situazione".

In realtà i tagli ci sono, nero su bianco, nel decreto Gelmini: 8 miliardi di euro in meno in tre anni, 87 mila insegnanti e 53 mila bidelli in meno nello stesso lasso di tempo, un turnover del 20% (cioè ogni cinque insegnanti che andranno inpensione, ne verrà assunto solo uno, ndr). Se questi non li vogliamo chiamare tagli...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©