Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Lettera ai parlamentari del Pdl per far approvare la legge

Berlusconi: "Sul biotestamento i Pm scavalcano il Parlamento"


Berlusconi: 'Sul biotestamento i Pm scavalcano il Parlamento'
27/04/2011, 14:04

ROMA - Adesso il Presidente del Consiglio SIlvio Berlusconi decide di passare all'attacco dell'opposizione, ordinando al suo partito di spingere su una legge dove è conscio ci sarà una spaccatura all'interno del Terzo Polo.
E così ha mandato una lettera ai deputati del suo partito, invitandoli ad approvare in fretta la legge. Il perchè è espresos in poche parole: "Sul 'fine vita' "questione sensibile e legata alla sfera più intima e privata non si dovrebbe legiferare e anch'io la penserei così se non ci fossero tribunali che, adducendo presunti vuoti normativi, pretendono in realtà di scavalcare il parlamento e usurparne le funzioni. La legge è un risultato largamente condivisibile di sintesi e di mediazione alta che traccia un confine netto con l'eutanasia, evitando anche i rischi di accanimento terapeutico. Noi liberali, cristiani, socialisti, riformisti, credenti di fedi diverse e non credenti, noi moderati, insomma, siamo convinti che la libertà, bene prezioso, non possa arrivare a negare la vita".
La lettera poi finisce con un invito molto pressante: "Ti chiedo dunque, ancora una volta, impegno e partecipazione, sicuro che, come sempre, saprai conciliare l'etica della convinzione con quella della responsabilità, così come accade quando si è di fronte a scelte e a decisioni importanti. Sicuro di poter contare sulla Tua attenzione e sulla Tua lealtà, Ti invio il mio più cordiale ed affettuoso saluto"

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©