Politica / Parlamento

Commenta Stampa

"Li guida sinistra criminale comunista, fecero fuori Craxi"

Berlusconi: "Toghe eversive, devo essere tutelato"


Berlusconi: 'Toghe eversive, devo essere tutelato'
16/04/2011, 17:04

ROMA - E' un SIlvio Berlusconi all'attacco, quello che si presenta all'inaugurazione del meeting organizzato da Vittoria Brambilla, per inaugurare un nuovo servizio del Pdl, "Al servizio degli italiani".
Naturalmente, si mostra ottimista sulla vittoria alle amministrative del prossimo 15 maggio: "Bisogna strappare Napoli al malgoverno di certi signori. Così il Pdl vincerà le prossime elezioni amministrative del 14 e 15 maggio".
Poi scatta l'attacco verso i magistrati: "Bisogna accertare se c'è un'associazione a delinquere dei magistrati. Molti giudici seguono la sinistra e hanno un progetto eversivo, così come l'hanno fatto nel '93 facendo fuori i socialisti, la Democrazia cristiana, i repubblicani e hanno fatto fuori un leader politico come Bettino Craxi ed oggi stanno cercando di farlo con Berlusconi". Ovviamente con una riscrittura della storia italiana pro domo sua: "Fu un'operazione attuata dai magistrati di sinistra che lanciarono false accuse contro di me e contro l'esecutivo. E' chiaro che c'è una parte della magistratura che è eversiva, per questo faremo la riforma della giustizia. La riforma partirà dalla divisione degli ordini tra accusa e giudici. E occorre stabilire finalmente la responsabilità civile dei magistrati, perché chi sbaglia deve pagare. Serve una commissione d'inchiesta parlamentare per accertare l'esistenza di un'associazione a delinquere a fini eversivi dentro la magistratura. Questa è una patologia della democrazia con cui noi dobbiamo fare i conti, una parte della magistratura ha un ruolo eversivo. Da 17 anni i magistrati permeati dall'ideologia di sinistra cercano di far cadere questo signore che si chiama Berlusconi, senza riuscirci. Ma io ci sarò sempre per difendere la libertà degli italiani".
E quindi, questo è il motivo delle leggi ad personam: "Tutte le normative mondiali prevedono differenze tra pregiudicati, recidivi e incensurati (falso, la prescrizione dopo l'inizio del processo ce l'abbiamo solo noi, ndr). Noi non abbiamo fatto altro che confermare questa normativa, facendo quanto necessario per evidenziare la differenza. La magistratura ha bocciato questa legge perché colpisce i privilegi dei magistrati e l'impunità quando non fanno il loro dovere. Di fronte a questo attacco della magistratura, devo essere tutelato, per questo difendiamo il processo breve, anche perché il legittimo impedimento proposto da Alfano e Schifani è stato bocciato dalla Consulta.  La Corte Costituzionale da organo di garanzia è diventato un organo politico, sottoposto al volere dei pm di sinistra".
Le accuse di danneggiare le vittime di stragi come quella di Viareggio o del terremoto dell'Aquila? "Frasi ridicole e senza senso". E spiega perchè: "Il processo di Viareggio prevede due reati: il disastro ferroviario si prescrive in 23 anni, cioè fino al 2032. L'omicidio colposo plurimo invece in 34 anni, cioè c'è tempo fino al 2044". (In realtà la prescrizione dura rispettivamente meno di 8 anni e meno di 10 anni, ndr).
Infine ha esaminato i processi che lo riguardano. Il Processo Mediatrade? "Un processo risibile che si è svolto in un'atmosfera surreale. Non sto qui a dire che cose negative ci sono nella storia e nella vita del pm... Ai pm non interessa la condanna perchè sanno che non possono arrivarci. A loro interessa gettare fango mediatico su di me, sul Pdl e sul governo".
Il processo Mills? "E' eversione!". In realtà Mills, definito "uno sfigato", secondo il premier non è mai stato corrotto, aveva solo un problema col fisco inglese. Ma naturalmente è colpa dei magistrati se si è fatto il processo: "'Noi non vogliamo uno Stato di polizia tributaria e giudiziaria dove ci sia l'oppressione burocratica e fiscale e giudiziaria. Vogliamo uno Stato libero e al servizio dei cittadini".
Non poteva non finire con le sue battute: "Tutti noi abbiamo una componente omosessuale, del 25 per cento... Solo che io, dopo un approfondito esame, mi sono accorto che la mia è un'omosessualità... lesbica". E poi sulla sua altezza: "Non è che sono basso, è che il più basso degli uomini della mia scorta è alto 1,95 e quindi voi capite che questo nella foto va a mio detrimento".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©