Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il Premier:"Montata polemica assurda sul nulla"

Berlusconi:"Mai detto si a gabbie salariali"


Berlusconi:'Mai detto si a gabbie salariali'
12/08/2009, 11:08

Berlusconi non ci sta e si fa intervistare dal suo giornale ("Il Giornale" ndr) per spiegare che, i titoli e le notizie usciti su "L'Unità" e "La Repubblica", sono "La solita polemica assurda montata sul nulla". "Adesso diranno che ho fatto retromarcia- avverte premonitore il Premier- che mi sono rimangiato tutto o chissà cos'altro. La verità è un'altra. Quando ho affrontato la questione delle retribuzioni legate al territorio, non ho mai parlato di gabbie salariali". Ancora una volta, dunque, le parole del Cavaliere sono state fraintese, distorte e strumentalizzate. "Quando ho detto che mi sembra sia giusto discutere di questo rapporto - spiega infatti Berlusconi - mi riferivo semplicemente a qualcosa che già esiste", ovvero: "Alla contrattazione decentrata, già approvata peraltro dalle categorie sindacali, Cgil esclusa".

Nessun si ai capricci scissionisti e discriminatori della Lega, precisa e rassicura quindi il Premier il quale, proseguendo l'intervista, coglie l'occasione per denunciare la ripetuta violazione della Privacy che subisce dai fotografi appostati intorno a Villa Certosa:"Rendiamocene conto, non esiste più il privato, per nessuno", lamenta il Primi Ministro; confondendo la sua persona con il tutto e convincendosi che, se la privacy non c'è per lui, allora non c'è per nessun altro cittadino Italiano. Per concludere Berlusconi ricorda che la mattina di questo ferragosto sarà al Viminale con i Ministri Alfano e Maroni "Per l'incontro sulla sicurezza già concordato" e che, nel pomerggio, andrà invece in visita all'Aquila: "A verificare lo stato d'avanzamento dei lavori, che proseguono di gran carriera".

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©