Politica / Politica

Commenta Stampa

Casini, impossibile una compatibilità con Vendola

Bersani: “ Dopo il voto, sì al dialogo con Monti”


Bersani: “ Dopo il voto, sì al dialogo con Monti”
28/01/2013, 16:45

ROMA – Anche Bersani sembra essere ottimista. Il leader del Pd auspica successi su tutti i fronti : “Sono fiducioso che il centrosinistra potrà raccogliere la maggior parte del voto popolare e sarà in grado di governare sia alla Camera e al Senato”, ha dichiarato Pier Luigi Bersani al quotidiano d’oltralpe Les Echos. E specifica la posizione del Pd nel caso di vittoria : “Anche se abbiamo la maggioranza, vista la situazione del paese, il centrosinistra non sarà settario, infatti discuterà con le forze europeiste, non populiste e costituzionaliste”. Se apre a Monti, Bersani vede nel Cavaliere, nella Lega e nel Movimento di Grillo gli avversari da battere : “ Il nostro avversario sono Berlusconi, il Carroccio, Beppe Grillo e tutte le forme di populismo anti-europeo”. E sul Premier uscente: “Siamo pronti a discutere con Mario Monti. Spetterà a lui decidere. Non voglio che il centrosinistra appaia come settario”, ha ribadito il segretario del Pd. E su Monti e l’Europa, parla D’Alema : “ Non è l'Europa che vuole Monti, ma solo la signora Merkel. l'Europa vuole Bersani”, dichiara D'Alema. Per l’ex premier Bersani dovrà fronteggiarsi su un doppio versante, ovvero rimettere in movimento l’Italia e incentivare la svolta in Europa. “Possiamo, però, contare sul fatto che il Pd è parte di uno schieramento progressista europeo e a febbraio a Torino lo mostreremo a tutti!”, ha concluso D’Alema.
Anche per Casini vige il principio di apertura e di dialogo. Ma non per tutti. Il leader dell’Udc ha spiegato: “ Non saremo la stampella di nessuno e non saremo in un governo che non rappresenti le nostre idee con convinzione”. E su Vendola nessuna possibilità di accordo: “La presenza di Monti e Casini in un governo è incompatibile con la presenza di Vendola in una coalizione. E, in questo, almeno, Vendola è d'accordo con me”, ha concluso Casini.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©