Politica / Politica

Commenta Stampa

Regione Lombardia, Bersani: “Autonomia non è governatorato”

Bersani al Professore : “Faccia una riflessione seria”


Bersani al Professore : “Faccia una riflessione seria”
30/01/2013, 12:08

TRIESTE – Invito esplicito alla riflessione quello di Bersani rivolto al Professore e che sia “una riflessione seria”, ribadisce. Il segretario del Pd, che parla delle regionali in Lombardia, ha specificato : “Noi abbiamo messo in campo una proposta civica, c'è qualcuno che si chiama ‘Scelta civica’, vedi mai che faccia una riflessione. Finché ci si punzecchia, è la campagna, poi si ha la sostanza, vince chi arriva primo”, ha concluso Bersani. Durante la conferenza stampa tenutasi a Trieste, ha poi aggiunto commenti sul Carroccio: “La Lega negli ultimi dieci anni ha ammazzato, ha massacrato le autonomie, che non sono mai state peggio.Una macroregione con sede a Milano e una poltrona con Maroni seduto, questa sarebbe l'idea della Lega. Loro vogliono colorare di verde le autonomie, ma ogni autonomia ha il suo gonfalone, la sua bandiera, poi si fanno tutte le aperture, tutte le relazioni. Bandiera verde, azzoppare un Nord che metta le palizzate : questa è la loro idea. Noi vogliamo delle Regioni che abbiamo dei presidenti e non dei governatori”, ha concluso il segretario del Pd. E mentre Bersani si interroga sulla roccaforte Berlusconi - Lega in Lombardia, continuano le schermaglie polemiche tra Monti e il leader di Sel. Il Professore profetizza un effetto negativo sullo spread qualora Vendola conquistasse un ruolo notevole al governo, il leader del Sel risponde : “Il rischio è la palude e l'ingovernabilità. Non è Sel il rischio per la stabilità del governo. Il rischio è che vinca la palude, ovvero chi ha l’intenzione di far rientrare in gioco la minoranza del Paese”, ha spiegato durante l’intervista concessa ad “Uno mattina” sulla rete ammiraglia Rai.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©