Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il leader del Pd: “Niente favole per il bene del Paese”

Bersani: “Non contro, ma oltre Silvio”

D’Alema: “Serve collaborazione tra diversi”

Bersani: “Non contro, ma oltre Silvio”
05/02/2011, 16:02

ROMA – “Noi non proporremo favole, ma una sfida positiva per il Paese perché la verità è la chiave per evitare la rassegnazione e per dare un orizzonte e un futuro al Paese, denunciando il distacco dell'Italia rispetto all'Europa che è anche distacco politico perché il populismo è il governo”. A dichiararlo è il segretario del Pd Pier Luigi Bersani. L’assemblea del Pd a Roma ha approvato i sei documenti programmatici elaborati in queste settimane dai forum. All’unanimità sono stati votati i documenti su sanità (area coordinata da Beppe Fioroni), cultura (forum coordinato da Matteo Orfini), sicurezza (forum coordinato da Emanuele Fiano), pubblica amministrazione, famiglia e Mezzogiorno. Ma non solo. Nel corso dell’assemblea nazionale del Pd a Roma si parla di federalismo fiscale e della situazione politica che a riguardo vede coinvolti il Parlamento e la presidenza della Repubblica. Viene affrontato il tema delle dimissioni del presidente del Consiglio, con l’ennesimo invito al premier perché si dimetta. Si parla anche, ed è questo il discorso più applaudito, di donne, in relazione alla loro dignità. Pierluigi Bersani, e la squadra da lui capitanata, non usa mezzi termini e attacca il premier su quelli che sono i temi caldi della politica italiana.

D’ALEMA, COLLABORAZIONE TRA DIVERSI
Di fronte "alle macerie che Berlusconi sta creando" è il momento che si capisca la necessità "di un governo per la ricostruzione" in cui ci sia "la collaborazione tra diversi". Lo ha detto Massimo D'Alema intervenendo all'assemblea nazionale del Pd. "E' in gioco l'avvenire dell'Italia - ha affermato - che non é una cosa né di destra né di sinistra. La situazione è matura per una collaborazione tra diversi nell'opera di ricostruzione tra diversi". D'Alema ha sottolineato che è impensabile una riforma elettorale e quindi "il vincolo della legge elettorale deve essere valutato in modo da capire che non può essere messo a rischio il futuro dell'Italia". Insomma, ha sottolineato D'Alema, "non c'é alternativa all'alleanza costituzionale". "Questa proposta è rivolta a tutti - ha concluso - non esclude nessuno, ed è rivolta a partire dai cittadini".

PROPOSITIVO ENRICO LETTA
Nel suo discorso ha lanciato un avvertimento ai democratici: “Attenzione alla sindrome del mitico communardo Niccolai, il giocatore del Cagliari che faceva gli autogoal”. Per Letta in questa fase decisiva, il Pd non deve dividersi. “Attenzione perché sui temi delicati, l'unità del nostro partito è fondamentale per battere Berlusconi”. Niccolai, ex stopper del Cagliari campione di Italia nel 1970, è ricordato come il più grande autogoaleador d'Italia, la nostra unità interna è l'ingrediente con cui batteremo Berlusconi” ha detto Letta.

IL PREMIER FACCIA UN PASSO INDIETRO
O Berlusconi fa un passo indietro oppure il Pd pensa al voto anticipato. Lo ha detto il segretario del Pd, Pierluigi Bersani. “Se ci fosse un passo indietro di Berlusconi, tutti dovrebbero garantire responsabilità, perché oltre Arcore si potrebbe vedere finalmente la vera Italia”. Se invece “prevarranno arroganti tattiche di arroccamento, allora, data l’emergenza, noi chiederemo di restituire agli elettori la parola”. In caso di voto anticipato, il Pd vuole offrire il suo progetto “a tutte le forze di opposizione”.

CON BERLUSCONI NON CI SARA’ IL FEDERALISMO
“Con Berlusconi non ci sarà mai il Federalismo”. Bersani torna a parlare del Federalismo fiscale e delle reali intenzioni del premier. Il segretario del Pd tenta i leghisti e a loro si rivolge in questo modo: “Alla Lega dico che il federalismo non lo farete mai con Berlusconi, perchè a lui non interessa il federalismo, ma i vostri voti, e li userà per il processo breve o per difendere la ‘cricca di Roma’. Lasciate il Pdl, perché l’unico vero federalismo potreste realizzarlo solo con noi”.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©