Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Bersani: "Per l'Abruzzo servono immediatamente due miliardi"


Bersani: 'Per l'Abruzzo servono immediatamente due miliardi'
15/04/2009, 13:04

Pierluigi Bersani, responsabile economico del PD,  non ha dubbi, dopo la sua visita in Abruzzo: "Servono immediatamente due miliardi di euro, per gestire la prima e più importante fase della ripresa e della ricostruzione delle aree terremotate dell'Aquila e provincia. Un miliardo, sostiene Bersani, può essere recuperato da risparmi sulla spesa corrente e da quelli derivanti dall'election day. Un altro miliardo per gli investimenti può essere 'liberato' con anticipazioni da parte della Cassa Depositi e Prestiti. Soprattutto bisogna darsi delle priorità per gestire il processo di ripresa e di ricostruzione da qui all'inverno. E i tempi non sono larghissimi". Sull'ipotesi, avanzata in questi ultimi giorni, di una mega sanatoria fiscale, per recuperare i soldi, Bersani si è espresso in maniera negativa: "Se vogliono far rientrare i capitali dall'estero, tassandoli al 2,5% invece che al 43% e chiamare tutto questo Abruzzo noi diciamo un 'no' secco a questa strada. Gli imprenditori, se vogliono rientrare, paghino il giusto". Si è inoltre mostrato contrario anche all'ipotesi di usare per l'Abruzzo il 5 per mille o una lotteria, qualificandoli come esempi di "guerra fra poveri".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©