Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Marino supera il 5%: potrà partecipare alle elezioni

Bersani stravince ai congressi, si aspettano le primarie


Bersani stravince ai congressi, si aspettano le primarie
08/10/2009, 21:10

Sembra sempre più probabile il passaggio di consegne alla guida del Pd tra Franceschini e Bersani, dopo che lo ‘sfidante’ è uscito vittorioso, e con un netto vantaggio, nelle votazioni dei congressi locali tenutisi in Italia e all’Estero. Su 466mila iscritti (con quasi 463mila voti validi) nei 7.221 congressi, il 55,13% (255.189 voti) delle preferenze è andato a Pier Luigi Bersani, mentre l’attuale segretario del Pd ha dovuto accontentarsi del 36,95% dei voti (171.041 voti), con uno scarto di oltre quindici punti; ad Ignazio Marino, chirurgo e senatore del Pd, è andato il 7,92% delle preferenze; una piccola vittoria, visto che è stata superata la quota del 5%, necessaria per partecipare alle primarie.
I dati parziali che nei giorni arrivavano dai congressi sono stati quindi confermati, ed hanno evidenziato le altissime probabilità che Pier Luigi Bersani si sieda sulla poltrona più importante del Pd. Il largo consenso raccolto dal candidato aveva già fatto cantare vittoria alcuni giorni fa, provocando la reazione ferma di Dario Franceschini, che ha ribadito di essere ancora il segretario e che il partito sarà sotto la sua guida almeno fino alle primarie.
Domenica prossima il Pd celebrerà la propria convenzione nazionale a Roma, dove i tre candidati illustreranno ufficialmente le proprie mozioni, poi la campagna delle primarie entrerà nella fase decisiva.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©