Politica / Politica

Commenta Stampa

In agenda manifestazione nel capoluogo toscano

Bersani-Renzi da sfidanti ad alleati: venerdì assieme a Firenze

Il sindaco dice no a carica da vicepremier: "Rimango qui"

Bersani-Renzi da sfidanti ad alleati: venerdì assieme a Firenze
22/01/2013, 18:46

FIRENZE – Prima sfidanti, ora alleati.  Pier Luigi Bersani, candidato premier del Pd, e Matteo Renzi, attuale sindaco di Firenze e avversario del primo durante le primarie svolte per scegliere il candidato del centrosinistra, uniscono le forze in campagna elettorale. E per dimostrare che marciano nella stessa direzione, venerdì 1 febbraio faranno insieme una manifestazione nel capoluogo toscano.

I rispettivi staff sono al lavoro per pianificare le tappe. Secondo alcune indiscrezioni, pare che Renzi insisterà soprattutto nelle due regioni in bilico del nord: Lombardia e Veneto.

Il leader del Pd ha deciso di attuare una campagna tranquilla, fanno sapere i suoi, anche a rischio di apparire noiosa perché, spiegano sempre al Nazareno, nessuno oggi crederebbe a chi si agitasse a promettere cali delle tasse e simili. Per Renzi questa, è una strategia elettorale giusta. 

E nell’attesa dell’incontro di venerdì il primo cittadino di Firenze sgombra il campo da ogni dubbio rispondendo a quanti gli chiedono se sono vere le voci del <contentino> di Bersani, che lo avrebbe proposto come vicepremier: “No, io rimango a Firenze”, dice Renzi.

 

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©
SONDAGGIO.

Per chi voterete alle prossime elezioni?

Quale sarà il vostro voto il 24 e il 25 febbraio?