Politica / Regione

Commenta Stampa

Bianca D’Angelo designata nella CALRE


Bianca D’Angelo designata nella CALRE
22/02/2011, 12:02

Bianca D’Angelo, consigliere regionale della Campania e componente dell’Ufficio di Presidenza, è stata designata componente del CALRE, la Conferenza delle Assemblee Legislative Regionali Europee.
La CALRE riunisce 74 Presidenti delle Assemblee Legislative Regionali Europee (Parlamenti Comunità spagnole, Regioni italiane, stati confederati tedeschi ed austriaci, regioni portoghesi delle Azzorre e Madeira, della Scozia, dell’Irlanda, della Gran Bretagna, le isole Aland in Finlandia, le comunità e le regioni del Belgio). La CALRE è nata nel 1997 con la Dichiarazione di Oviedo: la sua missione istituzionale è approfondire i principi democratici e partecipativi nel quadro dell’UE per difendere valori e principi della democrazia regionale e rafforzare i collegamenti tra assemblee legislative regionali.
«Questo prestigioso incarico – spiega Bianca D’Angelo – fungerà per me da stimolo affinché la Campania sia messa in rete con le altre assemblee legislative regionali d’Europa e possa costituire sempre più nell’Unione Europea un momento di confronto e raccordo di tutte le Comunità locali. L’Europa unita si realizza se i Parlamenti locali riescono a creare sinergie: il vecchio continente è fatto di tante Comunità con tradizioni diverse ma al tempo stesso con un destino unico e per di più complementare rispetto alla dinamica politica ed economica mondiale. Collaborare con le altre Istituzioni regionali europee e avviare sinergie è fondamentale per costruire l’Europa ed avvicinarla a quei popoli che è chiamata a rappresentare. Ringrazio il Presidente Caldoro che ha voluto sostenere la mia designazione in questo importante organismo istituzionale. Per me si tratta di un ulteriore stimolo a difendere e valorizzare il nostro territorio, la Campania, nel suo decisivo rapporto con l’Unione Europea e le Comunità che la compongono».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©