Politica / Politica

Commenta Stampa

Bianca D’Angelo (Pdl): “spostare sede legale dell’Alenia è truffa ai danni della Campania”


Bianca D’Angelo (Pdl): “spostare sede legale dell’Alenia è truffa ai danni della Campania”
16/09/2011, 15:09

«La fusione tra Alenia-Aermacchi ed Alenia-Aeronautica con lo spostamento della sede legale a Venegono in provincia di Varese è una truffa ai danni della Campania».
La dichiarazione è della Consigliera regionale del Pdl Bianca D’Angelo che aggiunge: «Il trasferimento della sede legale al nord porta via al nostro territorio un importante centro decisionale e quindi non si tratta solo un passaggio notarile, ma di un vero e proprio scippo di risorse economiche alla Campania.
Spostare una sede legale, peraltro, comporta significative conseguenze fiscali, a cominciare dall’Iva, che è tassa pagata dal consumatore finale direttamente allo Stato ma che successivamente viene girata per circa il 40% - 45% del suo valore alla Regione del produttore. Per questo il Sud, terra di consumatori è penalizzato verso il nord, terra di produttori. E basta guardare le statistiche per vedere che nel solo 2008, nel confronto tra la Lombardia e la Campania, i produttori residenti in Lombardia hanno venduto beni in Campania che hanno sommato un’IVA di circa 20-25 miliardi di euro. Al contrario i produttori residenti in Campania hanno venduto in Lombardia beni che hanno sommato un’IVA di circa 2 miliardi di euro. La differenze tra queste due cifre è andata allo Stato centrale e successivamente è stata trasferita per il 40-45% alla Regione di residenza dei produttori. Come a dire: nel 2008 noi campani abbiamo finanziato in contanti e per circa 10-12 miliardi di euro la regione Lombardia !
Spostare quindi una sede legale non è questione da poco: tutta la classe politica campana in maniera trasversale e sinergica intervengano per scongiurare questa truffa che rischia di colpire l’economia ed i lavoratori campani. Salvare oggi la sede legale dell’Alenia lasciandola in Campania significa anche salvaguardare meglio i livelli occupazionali nella nostra Comunità».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©