Politica / Politica

Commenta Stampa

Il consiglio comunale

Bilancio, discussione su Tarsu ed Imu

De Magistris: “Spero in un dialogo costruttivo”

.

Bilancio, discussione su Tarsu ed Imu
21/06/2012, 14:06

NAPOLI – Tarsu ed Imu l’hanno fatta da padrone oggi in consiglio comunale. La pubblica assise, infatti, si è nuovamente riunita per discutere degli emendamenti presentati in relazione alla prima delibera di accompagnamento al bilancio, quella per la determinazione delle tasse sui rifiuti solidi urbani per l’anno 2012. La discussione è iniziata dopo una breve presentazione della stessa da parte dell’assessore proponente, Riccardo Realfonzo.
Sul bilancio è ottimista il sindaco Luigi de Magistris, che spera in un dialogo costruttivo con l’aula. Il primo cittadino, indica, inoltre priorità ed obiettivi del documento finanziario .
“Le priorità sono ambiente, edilizia scolastica, mobilità, manutenzione delle strade, lavoro, il sociale - ha puntualizzato il primo cittadino - le abbiamo indicate con molta precisione. Il bilancio prevede anche investimenti, cioè cantieri che aprono, posti di lavoro non solo riduzione di costi e di contenimento delle spese". Le proposte non mancano: “Questa mattina ho già proposto come trovare i fondi per Chiaiano, per la Tarsu, ma anche altre come quella di un abbattimento dell'Imu per il teatro e per il cinema. Occorre tenere presente che non si sono soldi - ha ribadito - Il tema è delicato, ma ho fiducia in un dibattito costruttivo". ".
Poi, con soddisfazione, dice: “Abbiamo anticipato lo spending review del Governo”.
E sul rendiconto da inviare alla Corte dei Conti ogni 15 giorni rispetto ai residui in bilancio afferma: “Già prima che arrivasse il documento della Corte dei Conti, l'assessorato al Bilancio stava lavorando a mantenere i conti in ordine. Ora deve farlo con una maggiore rapidità rispetto al passato".
De Magistris torna anche sull’incontro avuto con il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano: “E’ un intervento normativo per rientrare dal debito pesantissimo che abbiamo ereditato - sottolinea - chi si oppone a questo si oppone al rilancio della città. Le polemiche vanno lasciate da parte - ha concluso - perché si tratta di un piano di rientro da un debito passato che rischia di condizionare questa e la prossima amministrazione”.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©