Politica / Regione

Commenta Stampa

Velardi soddisfatto

BIT Milano, la Campania punta su progetti di rilancio


BIT Milano, la Campania  punta su progetti di rilancio
23/02/2009, 16:02

Novantamila brochure e cataloghi distribuiti, più di 300 ore di filmati promozionali sui 29 schermi dello stand e un passaggio di circa 120mila persone dal giovedì alla domenica.
 
E’ questo il bilancio della partecipazione della Campania alla BIT di Milano. Malgrado il vento di crisi nazionale che ha prodotto un calo delle presenze nella più importante fiera del settore sul prodotto Italia,  la Regione ha conservato un buon livello di partecipazioni grazie anche alla collocazione centrale dello stand nel padiglione 5.

Il dato positivo emergente è che la Campania nella percezione generale di operatori e addetti ai lavori, sia italiani che stranieri, si ripresenta in maniera competitiva sul mercato come una delle destinazioni italiane più ricche di proposte.

In due giorni otto conferenze stampa, con la presentazione di alcune novità tra cui la Baia di Napoli ed i sei nuovi percorsi del MetròMare Cultura.
 
Questi ultimi aggiungono questi QqQ ai collegamenti tradizionali la possibilità di escursioni, visite alle aree archeologiche e l'uso di imbarcazioni tradizionali ed eco compatibili per le passeggiate in mare sottocosta nei parchi marini e protetti. L'idea di poter visitare la città di Napoli da mare è subito piaciuta agli addetti ai lavori.
 
"Faremo - ha sottolineato l'assessore al Turismo e Beni Culturali della Regione Campania Claudio Velardi - investimenti di comunicazione in Europa ma non dobbiamo tralasciare il turismo nazionale, che puo' garantire una continuità di presenze durante tutto il periodo dell'anno".

Nel Buy Campania (l'area dello stand messa a disposizione degli operatori per workshop e contrattazioni) c'è stata un'attenzione particolare da parte dei tour operators della Germania e della Russia. Delle nove filiere proposte alla BIT i prodotti che hanno tirato di più si confermano le classiche destinazioni come Capri, Ischia e Costiere..
 
" La novità - spiega l'amministratore dell'Ente provinciale del Turismo di Napoli Dario Scalabrini -  è che due isole da sempre "rivali" come Ischia e Capri si sono proposte assieme come isole della baia, la prima con il termalismo e gli itinerari naturalistici, la seconda come meta glamour e alla moda”.

E’ stato registrato altresì molto interesse per le visite nei siti archeologici di notte, con numerose richieste per Pompei e Ercolano, e contatti interessanti per i Parchi del Cilento e del Beneventano, con la richiesta da parte di associazioni ed enti locali di progetti di turismo ecosostenibile.
 
Molto apprezzati infine dagli addetti ai lavori i cataloghi mostre e festival che raccolgono tutta la programmazione del 2009 e che saranno proposti in tutte le borse del turismo a cominciare dai prossimi appuntamenti di Monaco e Berlino.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©