Politica / Politica

Commenta Stampa

L'accusa è di abuso d'ufficio e truffa

Blitz al X municipio di Ostia, inchiesta su appalti

L'inchiesta è stata avviata un anno fa

Blitz al X municipio di Ostia, inchiesta su appalti
16/07/2013, 21:45

OSTIA - Un blitz dei carabinieri e della Capitaneria di porto negli uffici del X municipio di Ostia ha portato alla luce importanti documenti sugli appalti e sul demanio marittimo. L’inchiesta, mirata a chiarire il ruolo svolto dall’ufficio che si occupa delle concessioni e dei permessi relativi al litorale di Ostia era stata avviata un anno fa. Le indagini riguardano anche le attività di bonifica del Canale dei Pescatori.

Risultano indagati tre impiegati e il dirigente Aldo Papalini, rimosso ieri dal sindaco Ignazio Marino dal suo incarico perché accusato dei reati di abuso d’ufficio, abuso materiale e falsità ideologica. I militari, dopo il sequestro di scatoloni e fascicoli, hanno effettuato delle perquisizioni anche nelle abitazioni di Papalini a Torvaianica a Aprilia. Le indagini andavano avanti da tempo. Importanti documenti dell’ufficio ambiente e litorale di Ostia erano già pervenuti ai militari nell’ottobre del 2012.

Il sindaco Marino si è detto soddisfatto dei risultati delle indagini svolte negli ultimi mesi. “Negli ultimi anni – ha dichiarato il sindaco – il litorale romano è diventato terreno fertile per attività malavitose, teatro di scontri sanguinosi tra clan e bande criminali che mirano a controllare pezzi importanti dell’economia della città. La nostra amministrazione ha deciso fin da subito di reagire con molta fermezza”.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©