Politica / Politica

Commenta Stampa

Anche Vendola difende il Presidente della Camera

Boldrini a Grillo: "Con i talebani pensavo di aver visto tutto"


Boldrini a Grillo: 'Con i talebani pensavo di aver visto tutto'
20/09/2013, 19:29

ROMA - Questa volta la Presidente della Camera Laura Boldrini si spoglia del suo aplomb e risponde agli insulti che Beppe Grillo le ha lanciato dal suo blog: "Pensavo di aver visto l'estremismo fondamentalista in Afghanistan al tempo dei talebani, evidentemente non avevo ancora visto tutto. Non vorrei che l'assemblea della Camera diventasse luogo di confronto muscolare, un ring, non è quella la natura dell'aula parlamentare. Scadere negli insulti, nella provocazione non aiuta a ricucire con gli italiani". 
Anche Nicky Vendola, dalla Fiera del Levante, difende il Presidente della Camera: "L'onorevole Boldrini dai nazisti fino a Beppe Grillo è oggetto di una continua aggressione, violenta, volgare. C'è una cosa che ha detto chi ha la bocca solo per sporcare e ferire, ha detto che 'Laura Boldrini è un oggettodi arredamento del potere'. Laura la conosco da troppi anni per non provare un moto di indignazione nei confronti delle sciocchezze dette da chi ha sempre fatto una vita troppo comoda, coperto dai miliardi. Ho conosciuto Laura in qualunque parte del mondo ci fosse da difendere un diritto umano. Non c'è teatro di guerra, non c'è campo profughi, non c'è situazione difficile in cui lei non fosse testimone del valore da dare alla vita umana e ai diritti delle persone". 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©