Politica / Politica

Commenta Stampa

Bologna. Raisi (fli): “presenteremo esposto per atto vandalico in sede”


Bologna. Raisi (fli): “presenteremo esposto per atto vandalico in sede”
16/02/2013, 12:05

Dopo aver visionato i filmati dell'assalto alla nostra sede di Bologna ho dato mandato al nostro avvocato Stefano Marangon di presentare un esposto alla Procura di Bologna. Dai filmati infatti abbiamo potuto constatare che, mentre i giornalisti riprendevano l'assalto di quattro ragazzetti, nonostante a pochi metri di distanza in Piazza della Mercanzia ci fossero le Forze dell'ordine, nessuno e' intervenuto a fermare i delinquenti. Non solo. Il titolare del negozio (negozio che ci e' stato regolarmente affittato) è stato aggredito e gli chiediamo pubblicamente scusa per l'inconveniente, giustamente aveva infatti provato a fermare i violenti cercando di tutelare la sua bottega storica con grave rischio della sua incolumità. Il caso fortuito ha voluto poi che i nostri militanti non fossero presenti in quel momento dentro la sede perché non oso immaginare cosa sarebbe potuto succedere. Devo dire che, avendo visto il filmato del giusto e umano gesto di sfogo del poliziotto che comandava un reparto in difesa di un'altra sede di partito in città, oggetto nella stessa mattinata di lanci di uova, sputi e altro, a maggior ragione ho deciso di intervenire per chiedere chiarezza. Non è possibile che noi cittadini, insieme a poliziotti e carabinieri dobbiamo subire la violenza di questi violenti giovanotti ancora ‘brufolosi’ e chi ha l'autorità di tutelare noi e le stesse Forze dell'ordine non cerchi di prevenire questi atti intervenendo prima che vengano compiuti. Siamo stanchi della storiella che si ripete: si lasciano operare i violenti, poi li si denuncia sapendo bene che tanto non verranno mai condannati perché quei tipi di reati, visti i tempi lunghi della nostra giustizia, verranno inevitabilmente prescritti e gli autori di tali atti la faranno franca come sempre. Siamo stanchi, noi cittadini onesti come lo sono le Forze dell'ordine, che ogni volta in queste manifestazioni devono subire almeno e forse di più di quello che subiamo noi.

Chiarisca la magistratura cosa è accaduto, individui se ci sono delle responsabilità omissive e da parte di chi: questa volta vogliamo fare chiarezza. Lo dichiara Enzo Raisi, coordinatore regionale di Fli e candidato alla Camera dei Deputati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©