Politica / Parlamento

Commenta Stampa

BOMBASSEI: AGIRE PER NON PERDERE 5000 POSTI DI LAVORO


BOMBASSEI: AGIRE PER NON PERDERE 5000 POSTI DI LAVORO
20/01/2009, 08:01

"LItalia è piena di vincoli a causa del debito, ma qualcosa si deve fare velocemente se non si vogliono perdere 5-600mila posti di lavoro, tanto più dopo le previsioni d Bruxelles". Lo afferma in un'intervista a "Repubblica" il vicepresidente di Confindustria Alberto Bombassei, che osserva: "E' nei momenti di crisi che si possono fare i grandi cambiamenti".
"Per ora riusciamo a tenere botta un po' meglio degli altri. Il nostro sistema di piccole e piccolissime imprese con qualche azienda di medie dimensoni subisce meno gli effetti della crisi. A pareggiare la situazione, però, ci pensa il debito pubblico che limita il campo d'azione", prosegue il numero due di Confindustria, secondo il quale "il governo si è mosso nella direzione giusta ma il decreto anti-crisi non è sufficiente. Tutti gli altri paesi hannno stanziato molte più risorse".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©