Politica / Regione

Commenta Stampa

Quella è una colmata di trattenimento per la lava

Bonelli: cava Vitiello non puòdiventare una discarica


.

Bonelli: cava Vitiello non puòdiventare una discarica
04/10/2010, 15:10

 NAPOLI - Il Presidente nazionale dei Verdi Angelo Bonelli insieme ai vertici campani del 'Sole che ride', guidati dal commissario regionale Francesco Emilio Borrelli, ha effettuato, oggi all 12,30, un sopralluogo a Terzigno all discarica incontrando i comitati civici locali. ''Non e' pensabile aprire una nuova discarica nell'ex cava Vitiello perche' quell'invaso e' classificato come colmata di trattenimento per il controllo della lava nell'eventualita' di un'eruzione''. Lo ha detto il presidente nazionale dei Verdi Angelo Bonelli a margine di una conferenza di presentazione di una ''class-action'' dei Verdi contro gli aumenti dei ticket in Campania, disposti di recente dalla Regione Campania. Secondo Bonelli, infatti, l'ex cava Vitiello ''deve servire a contenere i flussi lavici e non immondizia''. Per il presidente nazionale di Verdi ''e' sconcertante'', poi, che questa proposta venga proprio da chi e' a capo della protezione civile, ''cioe' da chi dovrebbe proteggere la popolazione e non metterla a rischio''. ''Chi parla ancora di ampliare discariche gia' esistenti o di aprirne di nuove nel Parco Nazionale del Vesuvio non ha alcuna idea di come si gestisce la questione rifiuti'', ha aggiunto Bonelli. ''Abbiamo presentato un documento alla Commissione Ambiente in merito all'apertura del secondo invaso che, secondo noi, mette seriamente a rischio la vita delle popolazioni che vivono intorno a quello che in molti definiscono il vulcano piu' pericoloso del mondo'', ha detto ancora Bonelli. ''Il 31 dicembre del 2009 Bertolaso e Berlusconi hanno dichiarato la fine dell'emergenza rifiuti in Campania - ha concluso Bonelli - ma i fatti dimostrano solo che e' stata un'operazione per creare consenso politico, un'azione condotta anche mistificando l'informazione''.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©