Politica / Regione

Commenta Stampa

Borrelli: "Orgogliosi di Gigi e di aver difeso l' onore dei napoletani"


Borrelli: 'Orgogliosi di Gigi e di aver difeso l' onore dei napoletani'
28/05/2011, 10:05

"L' attacco della Padania, dell' On. Salvini e dei leghisti contro i Verdi napoletani - dichiarano il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ed il segretario cittadino Vincenzo Peretti - per aver chiesto ed ottenuto che il nostro amico Gigi D' Alessio non cantasse a Milano per i leghisti che da giorni insultavano e sbeffeggiavano e minacciavano lui ed i napoletani ci riempiono d' orgoglio.
D' Alessio ha fatto bene a non cantare per quelle persone che da tempo disprezzano e denigrano il mezzogiorno ed in particolare Napoli.
Secondo noi gli artisti napoletani e campani come quelli dell' intero mezzogiorno non devono più esibirsi per quella gente che ci guarda e ci tratta come animali da circo. Non possiamo più accettare il leghismo xenofobo e razzista e D' Alessio ha dato la prima risposta dura e determinata verso quel mondo che non esitiamo a definire volgare ed infame".
"A D' Alessio - concludono Borrelli e Peretti - facciamo un' ultima richiesta. Lui non ha mai fatto politica anche se ha le sue idee che rispettiamo. Non si esibisca stasera per l' On. Cosentino ,ed il suo candidato Lettieri, su cui pendono richieste di arresto gravissime per rapporti con la camorra. Sappiamo che lui con quel mondo non ha nulla a che vedere".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©