Politica / Regione

Commenta Stampa

Boscotrecase, da settembre la fogna collegata al depuratore


Boscotrecase, da settembre la fogna collegata al depuratore
23/06/2011, 09:06

“A partire dalla prossima settimana sarà dato il via libera alla progettazione esecutiva dei lavori di completamento e alla gara per collegare la fogna di Boscotrecase al nuovo collettore ed al depuratore”.

Lo ha detto l’assessore alla Protezione civile e ai Lavori pubblici della Regione Campania Edoardo Cosenza, al termine della riunione operativa relativa al ripristino del Ponte di Via Sepolcri, alla quale hanno partecipato anche i tecnici del Commissariato Emergenza Sarno, quelli del Settore Ciclo Integrato delle Acque della Regione Campania, dell'Anas e della Società Autostrade Meridionali.

“Nel corso dell’incontro – ha spiegato Cosenza – abbiamo verificato che con fondi di Anas, Commissariato Emergenza Sarno ed, eventualmente, con quelli della Regione Campania, vi è la totale e certa copertura finanziaria di tutti gli interventi. Entro settembre sarà garantita l'immissione nel depuratore: in questo modo, finalmente, gli abitanti di Boscotrecase vedranno risolti i problemi relativi ai continui allagamenti e i cittadini di Torre Annunziata non riceveranno più liquami non depurati da Boscotrecase”.

Dopo l'immissione sulla nuova fogna (la cui autorizzazione è già stata concessa dalla Regione Campania) inizieranno i lavori da parte di Autostrade Meridionali per il ponte di via Sepolcri.

Dal punto di vista tecnico, sarà necessario abbassare la quota dell'autostrada di un metro e mezzo, in corrispondenza dell’attraversamento del ponte, ciò per permettere il passaggio dei tir sulle carreggiate autostradali sottostanti il cavalcavia. Questo comporterà dei lavori su un lungo tratto di autostrada per circa 200 metri. Subito dopo si potrà montare il nuovo ponte in acciaio, già costruito ed attualmente depositato in cantiere.

Nel corso della riunione, Società Autostrade ha definito un cronoprogramma di sette mesi e l’Anas, proprietario dell’autostrada, si è impegnata a ridurlo al minimo.

“Dopo sei anni di incuria, grazie all'intervento della nuova Giunta, riusciremo a ripristinare il passaggio in via Sepolcri - ha dichiarato l'Assessore Cosenza - entro l'inizio del 2012. Finalmente verrà ripristinata un'importante arteria di collegamento tra i comuni del comprensorio che rappresenta anche una via di fuga necessaria nell’ambito di un eventuale rischio Vesuvio. Subito dopo, con la stessa determinazione, passeremo ai lavori per il ponte autostradale di via Vesuvio che rappresenta un altro importante problema per i cittadini della zona rossa”.
Informato sull’esito dell’incontro, il vicepresidente della Commissione Lavori pubblici del Consiglio regionale, Raffaele Sentiero, si è dichiarato “soddisfatto per essere arrivati ad una fase esecutiva, grazie alla spinta acceleratrice fornita dall’assessore Edoardo Cosenza, nel quale avevo riposto fiducia sin dalla prima audizione davanti all’organismo consiliare che rappresento. Questa è una vittoria dei cittadini e sono contento di aver potuto contribuire alla giusta causa: avevo preso personalmente un impegno con il territorio anche in considerazione del vicino ospedale, al quale tra pochi mesi si potrà accedere più agevolmente. Preciso che i tempi previsti dal cronoprogramma attuale sono quelli inevitabili dal punto di vista tecnico e necessari alla materiale esecuzione delle opere. Ringrazio anche l’Anas e la società Autostrade per l’impegno assunto”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©