Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Non è stata gradita la riconferma di Reguzzoni

Bossi a Maroni: "Non è soddisfatto? Peggio per lui"

Gelo tra il leader della Lega e il ministro

Bossi a Maroni: 'Non è soddisfatto? Peggio per lui'
23/06/2011, 18:06

Scintille tra Umberto Bossi, leader della Lega e il ministro Maroni. Il pomo della discordia è la riconferma del capogruppo alla Camera di Marco Reguzzoni. Maroni non sarebbe molto felice della decisione, e Bossi risponde cosi ai cronisti che gli evidenziano il malcontento: “Peggio per lui”. Il leader della Lega parla anche dell’incontro che si è svolto nella giornata di ieri, dichiarando che tutto è andato bene, poiché: “ Dove ci sono io, non ci sono liti”, ha detto Umberto Bossi. Maroni dal canto suo non ha mai parlato di problemi interni alla Lega: “Nella Lega non ci sono lotte intestine, solo diversità di opinioni, come è giusto che sia, valutazioni diverse ma poi la sintesi viene trovata”. In effetti la riconferma di Reguzzoni è avvenuta per acclamazione, e non per votazione, metodologia di voto voluta dal leader del Carroccio. Probabilmente proprio per evitare l’emergere delle frizioni presenti all’interno del partito.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©