Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Intanto il papa invita alla moralità

Bossi e l'invito al premier: "Si riposi"


Bossi e l'invito al premier: 'Si riposi'
21/01/2011, 21:01

ROMA – E’ un consiglio accorato, quello rivolto da Umberto Bossi al premier Silvio Berlusconi. L’invito è a “riposarsi un po’” dopo lo stress di questi giorni seguito allo scandalo delle intercettazioni telefoniche. Il leader del Carroccio aggiunge che a lavorare ci pensa la Lega, e sul caso Ruby Bossi chiosa: “In un Paese normale e democratico queste cose non avvengono: non si mette sotto pressione una persona così. E' un presidente del Consiglio, mica la mafia".
Intanto, il capo leghista dice di apprezzare le parole del Papa, che in un'udienza a dirigenti, funzionari e agenti della Polizia di Stato in servizio a Roma, non ha lasciato adito a dubbi. "Le nuove sfide che si affacciano all'orizzonte esigono che Dio e uomo tornino ad incontrarsi, che la società e le istituzioni pubbliche ritrovino la loro anima, le loro radici spirituali e morali, per dare nuova consistenza ai valori etici e giuridici di riferimento e quindi all'azione pratica", ha detto Benedetto XVI. Bossi replica: “Se non lo dice lui, chi deve dirlo?”.
Resta invece incandescente il clima politico, dopo l’interrogatorio, durato 5 ore, di Nadia Macrì. Secretata la deposizione ai pm, al termine dell’udienza la donna non ha voluto rilasciare nessuna dichiarazione. La escort di origine emiliana, 27 anni, era stata sentita nei mesi scorsi nell'ambito di un'inchiesta della procura di Palermo su un giro di droga in ambienti vip. I verbali con le testimonianze della ragazza erano stati poi trasmessi ai pm milanesi. La giovane aveva riferito ai magistrati di aver avuto due incontri intimi con Silvio Berlusconi ad Arcore e a Villa Certosa, e di aver ricevuto 5 mila euro in ciascuna occasione. Nell'intervista ad Annozero, giovedì sera, la Macrì ha anche riferito di essere andata a un party ad Arcore il 24 aprile dello scorso anno, e in quella circostanza tra gli ospiti del premier c'era anche Ruby. Testimonianza smentita dalla madre che, ai microfoni del Tg5, ha spiegato: “mia figlia ha una fervida fantasia”.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©