Politica / Politica

Commenta Stampa

Intervento del "Senatur" ad Alessandria

Bossi: "I soldi? Sono della Lega e facciamo quel che vogliamo"


Bossi: 'I soldi? Sono della Lega e facciamo quel che vogliamo'
20/04/2012, 09:04

ALESSANDRIA - Ieri sera, durante un comizio ad Alessandria, Umberto Bossi è tornato sulla questione delle indagini che stanno colpendo la Lega. Parlando con i giornalisti, ha detto che non sapeva niente dell'attività di dossieraggio organizzata dall'interno del partito contro Roberto Maroni, del quale pare che Calderoli ne sapesse qualcosa, e che non crede si ripeterà un episodio del genere. "Spero che il cinematografo finisca presto, è solo un film". Ha poi parlato del merito della questione: "Un partito può benissimo buttare i soldi dalla finestra, non è comunque reato. Si fa fatica a configurare un reato in tutte le cose dette. I soldi non sono quelli dello Stato, ma sono quelli delle tessere dei militanti e dei soldi della Lega, la Lega può fare quello che vuole. Quello che vogliono è annichilirci, spaventarci, ma le cose difficili creano la forza degli uomini".
Ha poi parlato dell'ex tesoriere Francesco Belsito: "Io pensavo che fosse un buon amministratore come il suo predecessore Balocchi. Invece avete visto...sembra la storia di uno che messo alle strette cerca di buttare fango su tutti e su tutto. Non penso che Maroni sapesse. Penso che sia avvenuta una cosa dietro di noi senza che ce ne accorgessimo".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©