Politica / Parlamento

Commenta Stampa

"Al Nord i lavoratori non arrivano a fine mese"

Bossi insiste:"Gabbie salariali e dialetto nelle scuole"


Bossi insiste:'Gabbie salariali e dialetto nelle scuole'
14/08/2009, 13:08

Pontedilegno: Bossi trova un po' di sollievo dalla calura estiva tra le sempre fresche Dolomiti ma, a quanto pare, il caldo delle polemiche esplose nei giorni scorsi, il Senatùr non lo teme. Il leder della Lega torna infatti a parlare di "Gabbie Salariali" (utilizza proprio questo termine) e del bisogno oramai primario ed irrinunciabile di insegnare i dialetti regionali in tutto il paese; dalle Alpi alla Trinacria. Bisogna però: "Trovare un metodo di insegnamento che non annoi i ragazzi", precisa e poi aggiunge: "Mia moglie, che se ne occupa da anni, dice che deve essere legato alla musica, al ritmo, ai modi di dire, a qualcosa che abbia una cadenza quasi musicale".

Va dunque assolutamente trovato il modo per assicurare, ad ogni Regione, un corso approfondito, ammiccante ed efficace di dialetto. Dopo la questione delle lingue regionali, Bossi affronta quella delle Gabbie Salariali (e probabilmente cerebrali) tanto cara a lui e al suo partito e precisa che:"Il principio è che i lavoratori non arrivano a fine mese, soprattutto al Nord, dove la vita è più cara. L'introduzione dei salari differenziati può avvenire solamente per via legislativa. Ci sono i sindacati, quindi bisogna avviare la contrattazione con il governo".
Peccato che cifre, statistiche e testimonianze spesso troppo facilmente e biecamente strumentalizzate dicano l'esatto contrario e, cioè, che il debito medio delle famiglie sia più alto a Chieti e, soprattutto, che non esiste realmente una parte di paese che riesca a salvarsi dalla crisi. Guardando i dati diffusi di recente dalla Cgia, si nota infatti come l'incremento della povertà sia in pratica trasfersale e colpisca, indistantamente, tutte le famiglie da nord a sud.
Inoltre, sempre secondo un' osservazione obiettiva dei dati, si nota come, in tutta l'Italia, ci sia una tendenza unificatrice ed equilibratrice per quanto riguarda evasione fiscale, spese del welfare, e debito pubblico. Una convergenza fatta di compensi automatici (più basso costo della via al Sud ma più bassi stipendi) che mal si sposa con le manie rivendicatrici di Lega ed Mpa. I dat tecnici, in effetti, andrebbero presentati appunto dai tecnici e non da chi, come i politici, nei dati ci vede con che fa più comodo per avvalorare la propria propaganda (Vero Boss? Vero Lombardo?)

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©