Politica / Politica

Commenta Stampa

Intanto l'autista di Renzo si sfoga con Oggi.

Bossi jr. si dimette dal Consiglio regionale. Ma Rosy Mauro?


Bossi jr. si dimette dal Consiglio regionale. Ma Rosy Mauro?
09/04/2012, 17:04

MILANO - Renzo Bossi ha deciso di dimettersi dal suo ruolo di consigliere regionale in Lombardia. In un comunicato fa presente che ha deciso così pur non essendo indagato, ma solo per motivi di opportunità. Ovviamente la decisione è collegata allo scandalo dell'utilizzo dei fondi della Lega per i bisogni privati della famiglia Bossi e di altri appartenenti al vertice del partito.
Uno scandalo che sembra ricevere ogni giorno nuova linfa. Come dimostrano le anticipazioni del settimanale Oggi, che ha intervistato Alessandro Marmello, autista e bodyguard del "trota". Marmello ha raccontato quello che faceva, con parole alquanto gravi: "Non ce la faccio più, non voglio continuare a passare soldi al figlio di Umberto Bossi in questo modo: è denaro contante che ritiro dalle casse della Lega a mio nome, sotto la mia responsabilità. Lui incassa e non fa una piega, se lo mette in tasca come fosse la cosa più naturale del mondo. Adesso basta, sono una persona onesta, a questo gioco non ci voglio più stare".
Resta il problema di Rosy Mauro, vicepresidente leghista del Senato, coinvolta nello scandalo e facente parte del cosiddetto "cerchio magico", cioè del gruppo che alle spalle di Umberto Bossi guida la Lega Nord. Aumentano le voci che chiedono le sue dimissioni quanto meno dalla vicepresidenza del Senato, se non anche dalla carica di senatrice. Anche se finora nessuno del Carroccio ha avanzato una richiesta formale.
Forse qualche risposta la si avrà martedì, quando a Bergamo si svolgerà la giornata "dell'orgoglio leghista", dove dovrebbero riunirsi i maroniani per annunciare le loro intenzioni.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©