Politica / Politica

Commenta Stampa

Ma anche il sostegno del Pdl è a rischio

Bossi: "Lega all'opposizione". Idv: "Sì ad un governo solo tecnico"


Bossi: 'Lega all'opposizione'. Idv: 'Sì ad un governo solo tecnico'
12/11/2011, 18:11

ROMA - Sono sempre più delineate le posizioni dei vari partiti in vista del futuro (ma quasi certo) governo Monti.
Alcune sono solide e non sembrano poter cambiare. Per esempio la Lega Nord dirà no al governo. L'ha confermato oggi anche il leader leghista Umberto Bossi: "Con Monti la Lega sarà all'opposizione. Andremo all'opposizione. Come si fa a sostenere un governo che farà portare via tutto, che privatizzerà le municipalizzate?".
L'Idv invece cede alle pressioni subite dai mass-media e dal Pd (che ha minacciato la rottura degli accordi) e si avvicina alle posizioni dell'alleato più grande. Infatti, Massimo Donadi, alla Camera ha detto: "Noi guardiamo con favore all'evoluzione di questi giorni. Non si deve andare a un governo Monti con all'interno politici. Se ci sarà rispetto dell'Europa ed equità sociale noi daremo fiducia, ma niente politici nel governo tecnico. Non ci sottraiamo alle nostre responsabilità ma al governo con il Pdl non ci andremo mai".
Incertezza invece nel Pdl, a causa dell'atteggiamento ondivago di Berlusconi. L'ultima posizione parrebbe essere un sì al governo Monti, a condizione che nell'esecutivo venga inserito anche Gianni Letta a tutela degli interessi del premier uscente. Una posizione non condivisa perà da tutto il partito: il Ministro delle Infrastrutture Altero Matteoli è alla guida di una pattuglia di una trentina di ex An che chiedono elezioni immediate (pare che ci sia anche l'ennesima lettera a Berlusconi).
Invece Terzo Polo e Pd sono fortemente a favore del governo Monti, ma è chiaro che senza il Pdl difficilmente si farà qualcosa.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©