Politica / Parlamento

Commenta Stampa

BOSSI: NAPOLITANO VUOLE LA FINE DEI PARTITINI; IL QUIRINALE SMENTISCE


BOSSI: NAPOLITANO VUOLE LA FINE DEI PARTITINI; IL QUIRINALE SMENTISCE
17/08/2008, 09:08

Sta diventando una abitudine di tutto il PdL, quella di mettere in bocca ad alti esponenti istituzionali parole che non hanno mai pronunciato e che vengono puntualmente e sistematicamente smentite, anche se sulla maggior parte dei mass-media le smentite non compaiono mai. Ma fino ad un po' di tempo fa era prerogativa esclusiva di Berlusconi e, al massimo, di Tremonti, che parlava di complimenti e apprezzamenti per la sua finanza creativa proveniente dagli organismo economici europei, che poi venivano sempre smentite. Ma adesso è toccato a Bossi, che ha assicurato, a proposito della legge elettorale europea, che Napolitano gli aveva comunicato di volere la fine dei partitini, e quindi di fare una legge che impedisca l'elezione dei piccoli partiti all'Europarlamento. Ma il Quirinale ha seccamente e prontamente smentito un discorso del genere, ricordando che di legge elettorale Napolitano ha parlato solo con Calderoli e su argomenti di gran lunga diversi.

Nel frattempo c'è stata una riunione tra Calderoli, Tremonti e Bossi, su cui sono stati limati i dettagli del provvedimento sul cosiddetto "federalismo fiscale", che verrà approvato in Consiglio dei Ministri al ritorno dalle vacanze. E hanno informato la stampa che intendono inserire anche il finanziamento per Roma capitale, probabilmente a mo' di contentino per far digerire lo smembramento del nostro Paese, così come era nel provvedimento di riforma costituzionale bocciato nel referendum del 2006 dagli italiani.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©