Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il leader della Lega dichiara che bisogna votare comunque

Bossi: 'Nessuna alleanza con Casini'


Bossi: 'Nessuna alleanza con Casini'
22/08/2010, 09:08

ROMA - Umberto Bossi, leader della Lega, dichiara di aver telefonato Berlusconi per dirgli che non accetta alcun tipo di alleanza con Pier Ferdinando Casini. Le sue dichiarazioni sono legate ad alcune indiscrezioni secondo le quali il premier vorrebbe un'intesa con l'Udc.
"Ho telefonato a Silvio - dichiara il ministro delle riforme - e gli ho detto che non va bene. Gli ho detto, guarda che con Casini noi non ci stiamo. Nomen omen, Casini uguale a casino". Inoltre ha commentato: "Che adesso Berlusconi cerca di pigliare Casini prima del voto, mi sembra ridicolo".
"I democristiani - rincara la dose- sono quelli che hanno rovinato il Nord. Mio padre mi diceva sempre che sarebbe servito uno che dal nord andasse al sud a strozzare tutti quei delinquenti". E poi aggiunge che qualora non ci fossero voti nella maggioranza, bisognerebbe andare a votare. "Berlusconi ha detto che ha un progettino da portare in Parlamento. Se lo votano bene, altrimenti si va alle elezioni. Io penso che bisogna andare alle elezioni comunque".
Stoppare l'eventuale alleanza con Casini sembra essere ora l'intento di Bossi, che annuncia di ribadire il concetto a Berlusconi mercoledì, quando si incontreranno sul lago Maggiore.
"A Silvio - chiosa Bossi- ho spiegato che noi siamo bravi, ma gli ho detto chiaro che i miei <<Casini>> non lo vogliono e che noi sappiamo dire basta. Gli ho detto sappiti regolare anche perché i voti il nord li dà alla Lega, perché Casini è il male del nord".

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©