Politica / Parlamento

Commenta Stampa

E minaccia: "Porteremo 10 milioni di persone a Roma"

Bossi: pronto a sfiduciare Berlusconi per arrivare al voto


Bossi: pronto a sfiduciare Berlusconi per arrivare al voto
08/09/2010, 16:09

ROMA - La Lega Nord ha fretta di arrivare alle elezioni, per capitalizzare il buon risultato di cui i sondaggi la accreditano. Per questo il leader di partito, Umberto Bossi, ha detto ai giornalisti che si andrà alle elezioni nel caso in cui Berlusconi si dimetta o nel caso in cui venisse posta la fiducia sui 5 punti di programma di cui si discuterà a fine settembre.
E poi ha aggiunto, a proposito delle elezioni: "In caso di dimissioni di Berlusconi, Napolitano non potrà impedire le elezioni anticipate. Le forze politiche hanno una massa d'urto. Pensate se io e Berlusconi portassimo 10 milioni di persone a Roma...".
In realtà il Pdl non ha intenzione di accorciare tanto i tempi per le elezioni, dato che i sondaggi per il partito di Berlusconi sono meno entusiasmanti. Infatti, nonostante abbia acquisito quasi tutti i dirigenti dell'ex partito di An, ha acquisito meno della metà dei suoi voti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©