Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Bossi si scusa con i romani: "Battuta stumentalizzata"



Bossi si scusa con i romani: 'Battuta stumentalizzata'
30/09/2010, 11:09

ROMA - Alla fine il leader leghista Umberto Bossi ha dovuto fare retromarcia e chiedere scusa ai cittadini romani per le sue frasi. Il riferimento è all'episodio accaduto domenica scorsa. Come si vede dal video allegato, Bossi aveva tradotto l'antica sigla latina SPQR (Senatus Populusque Romanorum, cioè "Il Senato e il popolo dei Romani") con un Sono Porci Questi Romani.
E così oggi il leader leghista ha ammesso: "Chiedo scusa ai cittadini se si sono sentiti offesi, ma era una battuta. La cosa è stata strumentalizzata, sono stato impiccato per una frase". In realtà questa è stata l'ennesima battutra offensiva rivolta verso i cittadini del centro o del sud. Questa volta se l'è presa con i romani, ma altre volte i leghisti hanno offeso i romani o i meridionali. Chi non ricorda l'eurodeputato Matteo Salvini che canta un coro antinapoletano? O gli insulti di Mario Borghezio o di Erminio Boso? E si potrebbe continuare per ore.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©