Politica / Politica

Commenta Stampa

Il primo vuole uscire dall'euro, il secondo dice di no

Botta e risposta sull'euro tra i ministri Savona e Di Maio


Botta e risposta sull'euro tra i ministri Savona e Di Maio
11/07/2018, 10:10

ROMA - Botta e risposta sull'uscita o meno dall'euro tra il Ministro delle Politiche Europee Paolo Savona e il Ministro del Lavoro e dello SViluppo Economico Luigi Di Maio. Ha cominciato Savona, ieri, durante l'audizione presso le Commissioni per le Politiche europee di Camera e Senato, affermando che c'era il rischio dell'uscita dell'Italia dall'eurozona: "Potremmo trovarci in una situazione nella quale non saremo noi a decidere, ma saranno altri. Per questo dobbiamo essere pronti a ogni evenienza". 

Affermazioni a cui ha risposto Di Maio questa mattina, nel solito monologo su La7, durante la trasmissione Omnibus. Commentando le dichiarazionid i Savona, Di Maio ha affermato su un eventuale piano B per uscire dall'euro: "Oggi le posso dire che non ci sto pensando e il governo non sta lavorando a questo. Non possiamo immaginarlo nemmeno per un attimo". E poi ha aggiunto: "Il governo - prosegue - non vuole uscire dall'euro. Se poi gli altri cercheranno di cacciarci non lo so, ma questo non è la nostra volontà, ne metteremo gli altri nelle condizioni di farlo". 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©