Politica / Politica

Commenta Stampa

Bruciano le opere del Cam. Verdi: "pronta cordata di imprenditori per salvare le opere d' arte"


Bruciano le opere del Cam. Verdi: 'pronta cordata di imprenditori per salvare le opere d' arte'
28/02/2012, 13:02

"Chiediamo agli imprenditori campani di adottare le opere del Museo di arte contemporanea Cam situato a Casoria in Provincia di Napoli - dichiara il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli - che in questi giorni il Direttore e lo staff stanno bruciando come protesta contro l' abbandono da parte delle istituzioni locali e la cronica mancanza di fondi.
Il Museo è anche un solido presidio contro la camorra ed il degrado di quel territorio. Dopo il Madre la Regione sta riuscendo nell' incredibile impresa di smantellare o abbandonare totalmente ogni presidio artistico di arte contemporanea in Campania per una visione, a nostro avviso, miope e provinciale".
"Anche Il presidente della Provinia Cesaro - continua Borrelli - potrebbe finanziare il Museo invece di spendere i soldi in iniziative discutibili e nell' azzerare e ricomporre con le solite liturgie politiche la giunta di Palazzo Matteotti. La gente è più interessata a salvare un museo che ad assistere a squallide rotazioni di poltrone destinate sempre ai soliti noti".
Venerdì 2 marzo con alcuni imprenditori tra cui Vincenzo Bonino e Gino Sorbillo saremo al museo per lanciare una iniziativa nazionale di adozione delle opere da parte di privati".
"Siamo tornati indietro nel tempo - spiegano gli imprenditori Bonino e Sorbillo - quando l' arte e la cultura erano considerate inutili dai potenti e governanti. Periodi bui che non vorremmo rivivere. Per questo scenderemo in campo personalmente nei limiti delle nostre possibilità per sostenere il Museo".


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©