Politica / Politica

Commenta Stampa

La dichiarazione del capogruppo FI alla Camera

Brunetta: "Berlusconi ha governato bene per 9 degli ultimi 20 anni"


Brunetta: 'Berlusconi ha governato bene per 9 degli ultimi 20 anni'
10/01/2014, 14:12

ROMA - "Nei talk show televisivi è sempre più diffusa l'abitudine di accusare Berlusconi di aver governato per 20 anni e di non aver fatto niente. Anzi, una cosa in questi 20 anni, secondo la sinistra televisiva, Berlusconi l'ha fatta: ha distrutto i conti pubblici. La conseguenza più eclatante di tutto ciò, sempre secondo l'intelligentia di sinistra, è stata l'esplosione dello spread nel 2011, che il governo Monti prima e il governo Letta poi, sono invece riusciti a far diminuire. Falso che più falso non si può! Ebbene, innanzitutto dei 20 anni di seconda Repubblica Berlusconi ha governato solo per meno della metà: 9 anni. E poi, 3 altre osservazioni per mettere fine una volta per tutte all'intossicazione della sinistra e al grande imbroglio della comunicazione: 1) non è vero che Berlusconi non ha fatto le riforme; 2) con Berlusconi i conti pubblici erano in ordine; 3) è ormai universalmente riconosciuto che quello dello spread è stato solo un grande imbroglio, frutto della speculazione finanziaria internazionale".
Lo dichiara il presidente dei deputati di Forza Italia Renato Brunetta. "E inoltre - aggiunge -: con Berlusconi la disoccupazione era ai minimi storici, con Monti e Letta ai massimi; con Berlusconi, il debito pubblico, pur alto, era sotto controllo, con Monti e Letta è esploso; i governi Berlusconi hanno fatto più di 40 riforme, mentre la sinistra è riuscita a farne a malapena 5; con Berlusconi c'è stato sì un aumento della spesa pubblica, ma legato al maggior ricorso agli ammortizzatori sociali, conseguenza delle due 'tornate' di crisi finanziaria internazionale nate negli Stati Uniti a seguito dell'attacco alle Torri gemelle nel 2001 e al fallimento di Lehman Brothers nel 2008".
"Dal 2008 al 2011 - continua Brunetta -, l'ultimo governo Berlusconi ha fatto manovre finanziarie per un valore cumulato (fino al 2014) di 265 miliardi di euro, prevalentemente fatte da tagli e sviluppo e senza nuove tasse; Monti ha fatto una sola manovra per 60 miliardi, tutta incentrata sull'aumento della pressione fiscale; con il governo Letta zero manovre, solo mance a clienti e amici. E, per concludere, nel 2011, con Berlusconi, il gettito totale derivante dalla tassazione sulla casa è stato pari a 10 miliardi. Nel 2012, con Monti, è stato di 24 miliardi. Nel 2014, con Letta, il gettito supererà 30 miliardi: più che triplicato rispetto agli anni di Berlusconi, e il 30% in più rispetto al 2012 di Monti. Si può dire, pertanto, dati alla mano, che Berlusconi ha governato bene e comunque meglio della sinistra. Basta vedere, a contrariis, cosa è successo nel 2012 con il governo Monti e nel 2013 con il governo Letta, quando tutti gli indicatori economici hanno assunto segno negativo. Sono numeri, non chiacchiere".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©