Politica / Parlamento

Commenta Stampa

L'intervento di Raffaele Bruno

Bruno: "Scuola, no ai tagli della Gelmini"


Bruno: 'Scuola, no ai tagli della Gelmini'
04/09/2009, 09:09


"No ai tagli della Gelmini". Sono le parole di Raffaele Bruno, Vice Segreatrio Nazionale Vicario del Movimento Idea Sociale con Rauti. "I tagli varati con la Riforma Gelmini colpiscono soprattutto il Mezzogiorno. Basti pensare che il 40% dei tagli dei precari scolastici è concentrato in quattro regioni, Campania, Puglia, Sicilia e Calabria”. Nella sola Campania sono circa ottomila i precari licenziati. Un vero disastro per una regione già in ginocchio. Sono fortemente allarmate anche le famiglie degli alunni disabili che quest’anno vedono contrarsi notevolmente l’assistenza scolastica e parlano di negazione del diritto allo studio. Ci stiamo rivolgendo in queste ore a tutte le forze politiche e sociali, ma anche ai cittadini e ai giovani, perchè vi sia una straordinaria mobilitazione a loro sostegno. In una città come Napoli, già duramente colpita dalla disoccupazione, dalla crisi economica e dalla camorra che impera indisturbata, non possiamo assistere passivamente alla devastazione di un patrimonio di esperienze, conoscenze, professionalità che ci impoverirà non solo economicamente, ma anche culturalmente. Con le scelte della Gelmini non solo vengono mandati a casa migliaia di lavoratori, che nel Sud non hanno possibilità di occupazioni alternative, ma viene colpita a morte la funzione della scuola e dell’università di possibile strumento di riscatto delle classi sociali disagiate e reso ancora più oscuro il futuro della Campania e del Mezzogiorno. Occorre sbarrare la strada ai tagli, garantire diritti e occupazione per tutte e tutti le lavoratrici e i lavoratori, assicurare una offerta formativa adeguata, garantire un futuro ai nostri giovani e alla nostra terra. Questi sono per noi obiettivi irrinunciabili per i quali ci batteremo a fianco dei lavoratori in lotta".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©