Politica / Politica

Commenta Stampa

Calderoli: "Con il Pdl e con Tremonti premier"

La controproposta della Lega a Silvio Berlusconi

Calderoli: 'Con il Pdl e con Tremonti premier'
27/12/2012, 09:55

ROMA - In campo ormai proposte e controproposte sul fronte delle alleanze. Le più “invitanti” sono quelle di Silvio Berlusconi, che tenta un approccio con la Lega. L’ex premier propone al Carroccio la vicepresidenza, a patto che si impegni a dare un contributo significativo in campagna elettorale. “Non ho obiezioni a un vicepresidente leghista se il Carroccio ci darà un contributo elettorale”, dichiara Berlusconi, “resto convinto che la soluzione migliore sia la maggioranza assoluta del Pdl, ma se la maggioranza si raggiungesse con un solo alleato, che è la Lega, con cui abbiamo lavorato bene, questa potrebbe essere una soluzione”. Il Cavaliere auspica l’alleanza con la Lega che “se non fosse possibile, il Carroccio sarebbe isolato e non riuscirebbe a portare a Roma le istanze dei suoi elettori del Nord. Inoltre, perderemmo la Lombardia e poi cadrebbero il Piemonte e il Veneto". L’ex ministro Calderoli fa la sua controproposta, ovvero alleanza Pdl-Lega, con Berlusconi leader e Giulio Tremonyi candidato premier: “Noi proponiamo Maroni come governatore della Lombardia e siamo pronti a riconoscere e a presentare Berlusconi come capo della coalizione come richiede l'attuale legge elettorale, ma come candidato premier ci vuole qualcuno che non abbia mai votato i decreti Monti che hanno distrutto il Paese, per fare un esempio un Tremonti. Ne parlerò a Maroni e poi andremo a vedere che cosa ne pensano e che cosa ci propongono gli amici del Pdl ma bisogna farlo in fretta perchè i tempi stanno per scadere".

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©