Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Calderoli contro gli enti locali, Soldà alza la voce


Calderoli contro gli enti locali, Soldà alza la voce
21/11/2009, 09:11


ROMA - Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera al disegno di legge proposto dal Ministro per la Semplificazione Roberto Calderoli noto come Codice delle Autonomie, che prevede una drastica riduzione delle poltrone negli enti territoriali. Il riordino in molti casi si tradurrà in una soppressione degli organismi decentrati di amministrazione come comunità montane o circoscrizioni comunali. Verrà ridotto anche il numero dei consiglieri e degli assessori delle amministrazioni comunali e provinciali, misure che il ministro della Semplificazione promette garantiranno un risparmio di denaro superiore al 20% rispetto ai 600 milioni attualmente spesi dallo Stato.

Secca la replica di Roberto Soldà, vicepresidente dell'Italia dei Diritti: "Quelli relativi agli enti locali costituiscono solo la punta dell'iceberg dei costi della politica perché vanno considerati anche i rimborsi percepiti da molti politici in maniera assolutamente equivoca. E' un fenomeno tutto italiano - conclude il rappresentante del movimento presieduto da Antonello De Pierro - e molto più influente a livello economico rispetto ai costi relativi ai consiglieri delle amministrazioni comunali o provinciali".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©