Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Ma la proposta trova reazioni gelide

Calderoli: "L'opposizione voti la mozione della Lega sulla Libia"


Calderoli: 'L'opposizione voti la mozione della Lega sulla Libia'
30/04/2011, 14:04

ROMA - Il Ministro della Semplificazione normativa Roberto Calderoli chiede l'aiuto dell'opposizione per far passare in Parlamento la mozione sulla Libia presentata dalla Lega Nord: "La mozione della Lega Nord parla di pace, di diritti civili, di stabilità, di fine dei bombardamenti, di diplomazia - e non a caso nelle ultime ore Gheddafi ha proposto un cessate il fuoco - e dice no ad azioni militari di terra, ad aumenti di tasse e ad esodi di massa. La mozione della Lega Nord è la più equilibrata e completa e dovrebbero votarla tutti, non soltanto gli alleati di maggioranza ma anche le forze di opposizione che, diversamente, negherebbero i valori della sinistra storica. E' questo l'appello che rivolgo a tutti".
Una proposta che viene accolta con freddezza dall'opposizione. A cominciare dal vicecapogruppo Fli alla Camera Carmelo Briguglio: "Se l'opposizione votasse anche strumentalmente la mozione della Lega e il Pdl votasse contro, Berlusconi dovrebbe rassegnare le dimissioni. Calderoli se ne rende conto? Verrebbe voglia di prenderlo in parola. E comunque un governo in guerra con due politiche estere e due linee di strategia politico- militare nei confronti del paese che stiamo bombardando è una cosa mai vista. Questo governo è politicamente finito".
Anche il presidente del Copasir, Massimo D'Alema del Pd, è alquanto scettico: "La mia sensazione è che la Lega nord non abbia una piena libertà nei confronti di Berlusconi. Loro stanno cercando di rimpolpettare una mozione che dice e non dice. Ma a mio giudizio la Lega non ha la libertà politica e la forza per andare ad uno scontro vero con Berlusconi".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©