Politica / Regione

Commenta Stampa

Infrastrutture e ambiente al centro del suo programma

Caldoro: Salviamo la Campania con nuovi investimenti


Caldoro: Salviamo la Campania  con nuovi investimenti
04/07/2010, 11:07

NAPOLI – Invertire la logica della “parcellizzazione” attraverso l’innovazione e la ricerca. Questo l’ambizioso progetto del governatore campano Stefano Caldoro, che dopo il rimprovero di Tremonti non si scoraggia e promette: saranno riprogrammati i fondi europei.
Caldoro ammette che i soldi in Regione c’erano e sono stati spesi qualitativamente male, se è vero che i primi dati ufficiali (quelli del Fondo sociale europeo) parlano di 1 miliardo e 118 milioni, di cui gli utilizzati sono il 5,5 e certificati solo il 5,3. L’unica soluzione, ammette il presidente, è rinvestire la spesa su infrastrutture e logistica. Un’idea che, peraltro, ha accompagnato tutta la sua campagna elettorale, giocata sulla proposta di fare della Campania il vero porto d’accesso per il Mediterraneo. Al primo posto, dunque, il rimodernamento del porto e il suoi potenziamento negli scambi commerciali, a cui si dovrebbe legare anche il discorso del vecchio interporto Marcianise-Maddaloni.
Subito dopo, Cladoro penserà al credito d’imposta, per il quale è già stato nominato Dario Gargiulo, già responsabile dell’ufficio di Bruxelles, coordinatore ad interim dell’ Area per la gestione dei fondi strutturali. Infine, si passerà alla spinosissima questione ambientale: non solo rifiuti ma anche bonifica del litorale Domizio e ciclo integrato delle acque.
Insomma, sembra proprio che il “j’accuse” di Tremonti abbia smosso gli animi, anche se qualcuno è già partito all’attacco: “Il cialtrone numero uno è proprio lui” – chiosa il deputato europeo del Pd Andrea Cozzolino – “Il ministro sa bene che i conti sono stati chiusi nel dicembre 2009 e che ci sono delle modifiche per le quali non solo il Mezzogiorno e l’Italia hanno problemi ma tutti i paesi d’Europa”. Forse, conclude  Cozzolino le parole di Tremonti servono solo a spostare i fondi a Roma, così da far perdere tempo a Caldoro.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©