Politica / Parlamento

Commenta Stampa

La proposta presentata dal Pdl

Camera: il processo breve rinviato a martedì prossimo

Respinta la richiesta del Pd di un rinvio in commissione

Camera: il processo breve rinviato a martedì prossimo
31/03/2011, 14:03

ROMA - Il Pdl ha alzato le mani, per il momento. Dopo la ripresa pomeridiana della seduta alla Camera dei Deputati, sono state avanzate due richieste di rinvio della legge sul processo breve: la prima del Pd, di rinviare il provvedimento in Commissione per un ulteriore esame; la seconda del Pdl, di spostare l'esame della legge a martedì 5 aprile. La prima richiesta è stata votata ed è stata respinta; la seconda è stata approvata. Quindi l'esame della legge è stata portata, per una coincidenza - chissà quanto è tale - ad una data per cui il voto coinciderà con la prima udienza del processo Ruby.
Dopo di che, nuova richiesta del Pdl di spostamento alla settimana prossima di tutti gli altri punti all'ordine del giorno, su cui è nata una aspra discussione tra maggioranza ed opposizione. Perchè la maggioranza aveva fatto la prima richiesta, intendendo lo spostamento non solo della legge sul processo breve, ma di tutte le altre in blocco; mentre l'opposizione fa presente che con la votazione di prima, la legge sul processo breve non solo è stata portata a martedì, ma anche in coda alle altre leggi in discussione (legge sui piccoli comuni e legge comunitaria).
Dopo una lunga discussione sui dettagli regolamentari, si è deciso di rinviare la questione alla riunione dei capigruppo, affinchè ristabilisca un ordine del giorno, anche per la settimana prossima

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©