Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Fini: “Testi fermi per mancanza di copertura finanziaria”

Camera, lavori sospesi fino al 9 novembre


Camera, lavori sospesi fino al 9 novembre
29/10/2009, 21:10

ROMA- Saranno 10 i giorni di sospensione delle attività della Camera dei deputati che chiuderà i battenti fino al prossimo 9 novembre.
Lo ha deciso la conferenza dei capogruppo che ha annunciato che in quella data riprenderà i lavori con la riforma della legge finanziaria.
Inevitabili le polemiche per questa scelta soprattutto da parte dell'opposizione. L'Italia dei valori annuncia provocatoriamente che, visto che i deputati dipietristi avranno a disposizione una “vacanza” da Montecitorio, la loro diaria, sarà devoluta in beneficenza.
Uno stop ai lavori di quasi due settimane che stride con i proclami fatti a inizio legislatura da Gianfranco Fini che aveva promesso che l'Assemblea avrebbe lavorato di più rispetto alla precedente: cinque giorni su sette contro invece di tre. “Una delle ragioni per le quali non è possibile calendarizzare in Aula progetti di legge di iniziativa parlamentare deriva dal fatto che questi non possono essere licenziati dalle commissioni per mancanza di copertura finanziaria", è stata questa la giustificazione del presidente della Camera dopo l'annuncio della pausa.
La prossima settimana intanto, verrà considerata “bianca”, cioè una di quelle in cui, secondo il regolamento della Camera è teoricamente destinata allo svolgimento delle altre attività legate al mandato parlamentare.

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©