Politica / Politica

Commenta Stampa

Ma il partito non ha presentato il bilancio on line

Camera: M5S protesta per lo stop alla legge sul finanziamento pubblico


Camera: M5S protesta per lo stop alla legge sul finanziamento pubblico
12/09/2013, 18:50

ROMA - La Camera dei Deputati ferma l'esame della legge sul finanziamento ai partiti e lo rimanda in Commissione Affari Costituzionali. La motivazione risiede nella necessità di valutare alcuni emendamenti. Contrari al rinvio in Commissione solo M5S e Lega. 
E sono stati proprio questi ultimi a protestare con più veemenza. Lo dimostra Roberto Fraccaro, che scrive sul blog di Grillo: "Oggi la maggioranza Pd-Pdl ha deciso di rinviare e non discutere il provvedimento sul finanziamento pubblico ai partiti vi ricordate il tweet di Letta, che diceva 'abbiamo abolito il finanziamento pubblico ai partiti'? Bene: nulla di più falso. Mentre fanno melina continuano a intascarsi i soldi dei cittadini vogliono continuare a discutere, a rinviare? Almeno restituiscano i soldi ai cittadini prima di prenderli in giro un'altra volta. Il M5s ha restituito 42 milioni di euro di rimborsi elettorali" (quest'ultima cosa è del tutto falsa. M5S non ha restituito un centesimo. Semplicemente, la società commerciale M5S non ha i requisiti di legge per incassare quei soldi, ndr). 
Peccato che i grillini non sono stati altrettanto pronti a mettere on line, come prevede il regolamento del Senato, il loro bilancio. In un articolo che uscirà sull'Espresso di domani, ci sarà un articolo nel quale si rende noto che solo Pd e il Gruppo delle Autonomie (cioè i piccoli partiti autonomisti che sono in Parlamento) hanno presentato il bilancio, mentre grillini, Pdl, Lega Nord e Scelta Civica hanno fatto orecchie da mercante e non hanno pubblicato il loro bilancio quadrimestrale. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©