Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Via definitivo dopo il disco verde del Senato

Camera: sì al decreto legge su ministero della Salute


Camera: sì al decreto legge su ministero della Salute
11/11/2009, 22:11

ROMA - Arriva l’ok della Camera al decreto legge che istituisce il ministero della Salute, separandolo da quello del Welfare. Il testo, già licenziato dal Senato, è stato approvato dall’assemblea di Montecitorio con 252 voti a favore, 63 contrari, tra cui l’Idv e 156 astenuti, tra cui l’Udc. L’approvazione del provvedimento comporta l’aumento del numero dei ministeri da 12 a 13 e l’incremento del numero complessivo dei membri del governo che passa da 60 a 63. Nel 1958 da una costola del Viminale nasce il ministero della Sanità. Alla guida si sono succeduti molti esponenti della Dc. In tempi più recenti a guidare il ministero è stata Rosy Bindi, oggi presidente del Pd. L’oncologo Umberto Veronesi è stato l’ultimo ministro della Sanità, prima che il dicastero cambiasse nome in ministero della Salute. Nel 2001 è stata la volta del ministro Gerolamo Sirchia, poi Francesco Storace, Berlusconi, ad interim, per tre mesi, e infine Livia Turco. Nel 2008 c’è stato l'accorpamento, nel dicastero del Welfare, dei ministeri del Lavoro e della Previdenza sociale, della Salute e della Solidarietà sociale.
Con il via libera da Montecitorio ritorna a Palazzo Chigi il ministero della Salute.

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©