Politica / Regione

Commenta Stampa

La consigliera difende i precari della scuola

Cammardella-Scala. Lotta al precariato campano


Cammardella-Scala. Lotta al precariato campano
01/12/2009, 19:12

NAPOLI - L’ala sinistra della regione Campania lancia la sua lotta al precariato. Dopo la parole di Tonino Scala, arrivano anche quelle di Antonella Cammardella, Consigliera regionale de La Sinistra.
Contrastare il precariato della nostra regione con due azioni che caratterizzano l’impegno di chi tutela gli interessi dei cittadini e dei lavoratori della Campania, questo il monito lanciato dalla Cammardella.
“E’ nostra intenzione - annuncia la consigliera - chiudere questa legislatura con l’approvazione di una legge per la scuola che preveda una programmazione quinquennale e che, dunque, non tamponi il problema dei precari soltanto per un anno. La legge votata oggi in sesta commissione deve giungere immediatamente all’approvazione per dare un segnale forte ai cittadini di questa regione nello scorcio di questa legislatura. Quello di cui parliamo è un testo di legge ottimo, che affronta in maniera sistematica la condizione della scuola nella nostra regione sia dal punto di vista occupazionale, sia dal punto di vista qualitativo”. Poi una puntualizzazione sul sistema scolastico: “Bisogna prevedere, come vuole la legge, l’istituzione, in tutte le scuole, dell’Unità di psicologia scolastica, professionalità fino ad oggi appena incrociata da alcune scuole grazie a progetti a termine che non davano garanzia di continuità. Quello che ci proponiamo è di garantire attività didattiche integrative tra scuola, famiglia e territorio, progetti educativi di utilità sociale a favore di soggetti deboli, come studenti a rischio di emarginazione sociale e culturale, diversamente abili, o chi subisce il disagio individuale e/o familiare”. Il sostegno alla qualità dell’Istruzione in Campania e a favore del personale docente e non docente della scuola è stato oggi quantificato: “abbiamo previsto- ha concluso Antonella Cammardella - uno stanziamento di 25 milioni di euro per uno dei baluardi più resistenti della nostra Italia: la scuola”.
Parole che fanno seguito a quelle dell’altro membro de La Sinistra. Quel Tonino Scala che questa mattina ha lanciato un appello a tutte le forze politiche affinché consentano, nella seduta di giovedì prossimo, l’approvazione della proposta di legge che adegua la legge regionale per la stabilizzazione dei precari della sanità campana.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©