Politica / Regione

Commenta Stampa

Camorra, Amendola e Orlando (PD): "Cesaro chiarisca subito"


Camorra, Amendola e Orlando (PD): 'Cesaro chiarisca subito'
13/07/2011, 16:07

NAPOLI 13 LUGLIO – “Le dichiarazioni di un pentito di camorra chiamano pesantemente in causa Luigi Cesaro, presidente della Provincia di Napoli, ed indicano la possibilita’ che quest’ ultimo abbia avuto negli anni scorsi rapporti economici con le organizzazioni criminali” cosi’ Enzo Amendola, segretario regionale del Pd Campania, e Andrea Orlando, responsabile nazionale giustizia e commissario provinciale Pd Napoli, dopo la notizia pubblicata oggi da Il Mattino e il Messaggero dell’iscrizione nel registro degli indagati del presidente della Provincia di Napoli per reati di Camorra, nell’ambito di un’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Napoli.

“Questa inquietante ipotesi segue la torbida vicenda di Quarto nella quale era gia'emersa una possibile contiguita’ tra Cesaro e gli uomini dei clan. Di fronte a questi elementi e' urgente che Cesaro se e' in grado chiarisca la propria posizione non solo dinanzi ai magistrati, se non e' in grado si dimetta” aggiungono.

“Alla guida delle istituzioni in una situazione cosi' difficile per la vita di Napoli e del Paese non puo' stare chi e' venuto a patto con le mafie. Questo e’ l’ennesimo scandalo che colpisce la classe dirigente campana del Pdl, nella quale emerge sempre con piu’ evidenza una contiguita’ con i poteri criminali” spiegano.

“Il Pd nelle prossime ore chiedera’ una convocazione straordinaria del Consiglio provinciale sull'argomento” concludono Amendola e Orlando.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©