Politica / Regione

Commenta Stampa

Campagna informativa: il Pd si fa in tre per divulgare i contenuti programmatici


Campagna informativa: il Pd si fa in tre per divulgare i contenuti programmatici
11/04/2010, 12:04

MADDALONI (CE) - Amplificare la voce del popolo, distribuendo la presenza sul territorio contemporaneamente in diversi punti della città. La campagna d’ascolto del Partito Democratico entra nella fase di massima amplificazione della voce delle persone. Domattina saranno tre i gazebo dislocati sul territorio, per raccogliere le istanze dei cittadini e mettere in campo la “campagna d’informazione, - dice Carmine Addesso, candidato a sindaco del Pd - volta a trasmettere al cittadino idee e programmi, affinchè possa esprimere consapevolmente e correttamente il proprio voto”. Priorità ai contenuti quindi per “La campagna elettorale itinerante – aggiunge – che si riflette anche nella dislocazione della squadra sul territorio per amplificare la voce di ogni quartiere maddalonese”. Non è un caso se domani, un gazebo sarà allestito in Piazza Matteotti, mentre due saranno i presidi nelle periferie cittadine (Via Napoli e Montedecoro). Una scelta che riflette l’attenzione privilegiata del Pd alle “periferie, che non saranno più il fanalino di coda della progettualità politico-amministrativa – puntualizza Carmine Addesso – attraverso la nostra squadra abbiamo avviato un filo diretto con il territorio, un dialogo quotidiano, continuato e costruttivo, che non si fermerà alla sola campagna elettorale, ma sarà una caratteristica preponderante della nostra gestione amministrativa, volta a garantire l’assistenza istituzionale con servizi pubblici efficienti e puntuali interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria”. L’intento è distribuire equamente sul territorio le attività amministrative, per un’azione di governo imparziale, “perché i cittadini dei quartieri periferici – precisa – non debbano sentirsi di seconda categoria. Io sarò il sindaco di tutto il popolo maddalonese” e le priorità d’intervento saranno “proporzionali al disagio sofferto dalla popolazione”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©