Politica / Regione

Commenta Stampa

Campania a ITB Berlino: 25 mila visitatori


Campania a ITB Berlino: 25 mila visitatori
14/03/2011, 17:03

Volume d’affari complessivo stimato in +2.8% rispetto all’ITB 2010; trend domanda attraverso canale telematico/internet in crescita del 13%; oltre 25.000 visitatori presso lo stand Campania curato dall’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno (in cui si erano preventivamente accreditati per il ‘Business to Business’ in 40 tra tour operator e rappresentanti di associazioni, consorzi e di categoria).
Al termine della fiera più attesa dal mercato turistico mittle europeo, i dati ITB descrivo una kermesse in cui operatori della domanda e visitatori (sabato e domenica scorsi la enorme struttura di Berlino ha aperto le porte a questi ultimi) si sono dimostrati molto attenti sia alle fasi storiche attraversate dai comprensori territoriali rappresentati che al rapporto qualità-prezzo caratterizzante l’offerta.
“Non ci siamo fatti trovare impreparati dalla evoluzione telematica della domanda turistica” dice il commissario straordinario EPT Ilva Pizzorno.
“Per questo – continua - abbiamo voluto ufficialmente presentare proprio alla ITB di Berlino il nuovo portale della Regione dedicato al turismo ed ai beni culturali”. Strumento interattivo che, come spiegato dall’amministratore della Digit Campania Stefano Torda, è composto da sezioni tematiche di approfondimento: beni culturali, terme e benessere, natura e tradizione; l’agenda degli appuntamenti, le rassegne (musica, teatro, arte e gastronomia), le rubriche (Campania in tavola), la descrizione video delle più tradizionali ricette gastronomiche campane; una sezione dedicata alla pubblica utilità (ristoranti, alberghi, telefoni di emergenza, cinema, teatri e luoghi di intrattenimento ecc…). Il suo indirizzo è www.incampania.com . “Chi raccoglie per tempo la sfida di internet è vincente. Sappiamo che le nuove generazioni preferiscono, con un clic, scegliere periodi e destinazioni anche all’ultimo momento. Chiediamo agli operatori di utilizzare al meglio il portale perché, insieme, riusciamo a costruire un’offerta complessiva campana formidabile. Nel prossimo decennio assisteremo ad una trasformazione anche delle fiere: dal padiglione si passerà alla tastiera, dalla contrattazione al banco alla interattività. La Campania sta costruendo le basi per raccogliere questa affascinante sfida”.
La novità ha trovato subito positivo accoglimento, così come il sistema integrato trasporti-beni culturali che ne è parte integrante: “Il turista moderno è esigente”, continua Ilva Pizzorno, che spiega: “Pur mantenendo il polo termale di Ischia come meta preferita per il benessere, il turista tedesco oggi cerca in esso anche il giusto completamento in un’offerta culturale aperta e varia, a fasce orarie flessibili, a trasporti efficienti, alla interazione del polo terapeutico con quelli culturale e balneare. Gli operatori di Ischia lo hanno compreso e si stanno
attrezzando: per questo la Regione Campania saluta con soddisfazione la messa in rete di Ischia nel sistema integrato Artecard sperimentata proprio alla ITB. Ischia si rafforza così tra quelle destinazioni turistiche ‘mature’ che i tedeschi cercano. Lavoriamo perché anche il Cilento, l’Irpinia ed il Sannio realizzino lo stesso percorso teso al conseguimento del grande obiettivo della destagionalizzaioine”. Spiega: “Così come dal termalismo, i tedeschi sono affascinati dal naturalismo, dall’archeologia e dai percorsi enogastronomici. Il Cilento in particolare è, da questo punto di vista, l’area della Campania con i più ampi margini di crescita purché scelga di essere immediatamente fruibile attraverso internet. Aree finora non centrali nelle grandi direttrici turistiche possono trovare una giusta affermazione attraverso questo nuovo modo di proporsi sul palcoscenico mondiale dell’offerta turistica. Da Berlino torniamo con la consapevolezza che, con il supporto degli operatori privati, gli Ept e l’assessorato regionale al turismo e beni culturali potranno davvero costruire un’offerta
complessiva che non teme rivali”.
La ITB di Berlino ha confermato che alla Campania sono maggiormente interessati i tour operator della Baviera e di alcune grandi aree della Germania del nord quali Berlino e del centro (Francoforte), a conferma che la ‘destinazione’ è determinata anche dalla facilità degli spostamenti garantita dai voli diretti.
E’, infine, in via di definizione l’organizzazione di un educational tour dedicato ai tour operator che finora non hanno avuto la Campania tra le loro mete e di un press tour riservato alla stampa specializzata tedesca.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©